RETE CIVICA DEL COMUNE DI REGGIO EMILIA
Torna alla Home
Mappa del sito Cerca in Navig@RE 

Home

Orlando - Orlando

Regia:Sally Potter
Vietato:No
Video:Mondadori Video
DVD:Eagle
Genere:Allegorico
Tipologia:Letteratura inglese - 900
Eta' consigliata:Scuole medie superiori
Soggetto:Tratto dal romanzo omonimo di Virginia Woolf
Sceneggiatura:Sally Potter
Fotografia:Alexei B. Rodionov
Musiche:Bob Last, Sally Potter
Montaggio:Hervé Schneid
Scenografia:Jan Roelfs, Ben Van Os
Costumi:
Effetti:
Interpreti:Tilda Swinton, Billy Zane, Lothaire Bluteau, Charlotte Valandrey, Quentin Crisp, Elaine Banham, John Bott, John Byrne, Lol Coxhill
Produzione:Adventure Pictures Ltd (London) - Mikado Film -Christopher Sheppard
Distribuzione:Mikado
Origine:Gran Bretagna, Francia, Italia
Anno:1992
Durata:

97'

Trama:

"Orlando" è la storia di un viaggio nel tempo in cui si narra di un individuo vissuto per quattrocento anni. Durante il regno di Elisabetta I, Orlando, giovane e ricco nobiluomo, vive nelle grazie della sovrana. Alla morte della regina si innamora follemente di una principessa russa. Quando lei lo abbandona, Orlando si improvvisa poeta ma l'esito sarà disastroso al punto da convincerlo a seguire il suo destino sino ai deserti del l'Asia Centrale. Qui, in piena guerra, cambia sesso e si ritrova, nel Settecento, a essere donna nel mondo austero dei salotti di Londra. Nel clima di fermento e di repressione dell'Inghilterra vittoriana, dovrà fare una scelta: sposarsi o perdere l'eredità. Incontrerà l'uomo dei suoi sogni ma perderà sia l'amore che il patrimonio.

Critica 1:Sedicenne nel 1600 con Elisabetta I regnante, nobile inglese diventa donna a trent'anni e tale rimane, senza invecchiare, nei secoli successivi fino al 1928. A sottolinearne l'attualità, la Potter prolunga l'azione sino al 1992. Lo squisito film fa rivivere in un'altra dimensione il romanzo (1928) di Virginia Woolf dove s'intrecciano molti temi: la storia (l'idea che gli inglesi si fanno del loro passato), la sessualità, il tempo, la distinzione tra i sessi, l'androginia, l'immortalità, l'aristocrazia, la scoperta della scrittura e, particolarmente caro alla regista, l'identità dell'essere attraverso la molteplicità dei suoi "io". Pur con i suoi dislivelli, come nel romanzo, c'è, al di sotto della sua fredda eleganza, un insolito impasto di passionalità e umorismo. A livello stilistico s'avverte la lezione di Peter Greenaway, e non soltanto per la presenza dei designers olandesi Ben Van Os e Jan Roelfs.
Autore critica:
Fonte criticaIl Morandini - Dizionario dei film, Zanichelli
Data critica:



Critica 2:
Autore critica:
Fonte critica:
Data critica:



Critica 3:
Autore critica:
Fonte critica:
Data critica:



Libro da cui e' stato tratto il film
Titolo libro:Orlando
Autore libro:Woolf Virginia

A cura di: Redazione Internet
Valid HTML 4.01! Valid CSS! Level A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 data ultima modifica: 12/31/2007
Il simbolo Sito esterno al web comunale indica che il link è esterno al web comunale