RETE CIVICA DEL COMUNE DI REGGIO EMILIA
Torna alla Home
Mappa del sito Cerca in Navig@RE 

Home

Seme della violenza (Il) - Blackboard Jungle (The)

Regia:Richard Brooks
Vietato:16
Video:Biblioteca Rosta Nuova, visionabile solo in sede
DVD:
Genere:Drammatico
Tipologia:Disagio giovanile, Il mondo della scuola - Giovani
Eta' consigliata:Scuole medie superiori
Soggetto:Tratto dal romanzo omonimo di Evan Hunter (Ed Mc Bain)
Sceneggiatura:Richard Brooks
Fotografia:Russell Harlan
Musiche:Scott Bradley, Charles Wolcott; canzoni: "Jazz Me Blues" di Tom Delaney; "Invention For Guitar And Trumpet" e "Blackboard Jungle" di Willis Holman; "Rock Around The Clock" di Max Freedman.
Montaggio:Ferris Webster
Scenografia:Randall Duell, Cedric Gibbons
Costumi:
Effetti:
Interpreti:Glenn Ford (Richard Dadier), Anne Francis (Anne Dadier), Louis Calhern (Jim Murdock), Margaret Hayes (Lois Judby Hammond), Sidney Poitier (Gregory W. Miller), Warner Anderson (Dr. Bradley), John Hoyt (Sig. Warneke), Richard Kiley (Joshua Y. Edwards), Paul Mazursky (Emmanuel Stoker), Emile Meyer (Sig. Halloran), Vic Morrow (Artie West)
Produzione:Mgm
Distribuzione:Non reperibile in pellicola
Origine:Usa
Anno:1955
Durata:

101'

Trama:

Richard Dadier ottiene un posto d'insegnante di lingua inglese presso una scuola popolare di avviamento al lavoro; egli si dedica con slancio al suo lavoro, ma il suo entusiasmo viene messo a dura prova. La scuola è frequentata in gran parte da adolescenti, che provengono dagli strati piu' bassi della popolazione. Sono ragazzi cinici, spietati: in alcuni si delineano già i caratteri del delinquente ed anche nei casi meno gravi quei ragazzi non mostrano alcun desiderio di apprendere e frequentano la scuola solo perchè la legge ne impone loro l'obbligo. Ben presto la vita diviene assai difficile per Dadier: fatto segno alle derisioni e all'aperta ostilità della scolaresca, viene persino aggredito, perchè ha preso le difese di un'insegnante, salvandola da un tentativo di violenza da parte di un alunno. Ma Dadier non si dà per vinto; benchè i colleghi e sua moglie lo esortino a non ostinarsi in quella lotta impari, ottiene qualche piccolo successo, ma piu' che mai è preso di mira dai caporioni della scolaresca. Ingannato da false informazioni, il preside lo accusa di pregiudizi razziali, mentre una serie di lettere e telefonate anonime informano sua moglie Anna di una sua presunta tresca con l'insegnante ch'egli a suo tempo ha difeso. A causa di tali lettere Anna subisce un collasso e rischia di morire per un parto prematuro. Nauseato e avvilito, Dadier è ormai deciso ad abbandonare la scuola, ma, benchè egli non se ne renda ancora conto, la sua costanza ha portato qualche frutto. I suoi colleghi sembrano svegliarsi dal loro torpore; la stessa Anna lo esorta a non lasciarsi sopraffare dall'avvilimento. Aggredito e ferito dal "biondino", il piu' facinoroso dei suoi alunni, Dadier riesce ad inchiodarlo al muro piu' per effetto della forza morale, che gli conferisce la sua condotta lineare, che con la forza fisica. Gli altri alunni si schierano al suo fianco, il "biondino" è cacciato; Dadier ha vinto.

Critica 1:Reduce assunto come insegnante in una scuola professionale della periferia povera di New York si conquista, a caro prezzo, il rispetto di una scolaresca turbolenta (neri, irlandesi, italiani, ebrei, portoricani). Conta per le qualità morali (sincerità, coraggio, buone intenzioni) più che per quelle estetiche. Difficile dire dove finisca la tenerezza del regista e dove cominci l'irrealismo ingannatore delle sue proposte. Tratto da un romanzo di Evan Hunter, è importante storicamente: il 1 film in cui fu usata la musica rock (Bill Haley e i Comets).
Autore critica:
Fonte criticaIl Morandini – Dizionario dei film, Zanichelli
Data critica:



Critica 2:(…) Il seme della violenza è un film molto importante sotto diversi punti di vista: si apre sulle note "rivoluzionarie" di Rock around the Clock e vede il giovane professore progressista interpretato da Glenn Ford vincere la sua battaglia contro l'ostilità e la violenza ("scandalosa" per il cinema di quegli anni) di una High School degli slums newyorkesi. Ta i suoi alunni c'è il giovanissimo Sidney Poitier, vincitore quest'anno del premio Oscar alla carriera. La pellicola battezzò ufficialmente il rock 'n' roll come musica dei teen agers degli anni '50, anche se conferì a tale musica il marchio improprio di musica violenta e degenere che facilitava il consumo di alcool e una amoralità contrastante con l'innato puritanesimo della America tanto cara a Roosevelt ed Eisenhower. Inoltre è un altro film che segna il rapporto tra cinema e scuola continuato con pellicole come The principal con Jim Beloushi, Dangerous Minds con Michelle Pfeiffer e - soprattutto - L'attimo fuggente con Robin Williams. Da ricordare anche gli italiani La scuola e Auguri professore con Silvio Orlando.
Autore critica:raitre.rai.it
Fonte critica:
Data critica:



Critica 3:
Autore critica:
Fonte critica:
Data critica:



Libro da cui e' stato tratto il film
Titolo libro:Seme della violenza (Il)
Autore libro:Hunter Evan

A cura di: Redazione Internet
Valid HTML 4.01! Valid CSS! Level A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 data ultima modifica: 11/05/2005
Il simbolo Sito esterno al web comunale indica che il link è esterno al web comunale