RETE CIVICA DEL COMUNE DI REGGIO EMILIA
Torna alla Home
Mappa del sito Cerca in Navig@RE 

Home

Belle speranze - High Hopes

Regia:Mike Leigh
Vietato:No
Video:Domovideo
DVD:
Genere:Commedia
Tipologia:Spazio critico
Eta' consigliata:Scuole medie superiori
Soggetto:Mike Leigh
Sceneggiatura:Mike Leigh
Fotografia:Roger Pratt
Musiche:Andrew Dison
Montaggio:Jon Gregory
Scenografia:
Costumi:
Effetti:
Interpreti:Philip Davis (Cyril), Edna Dore (Mrs. Bender), Philip Jackson (Martin), Ruth Sheen (Shirley), Heather Tobias (Valerie)
Produzione:Portman Productions Limited
Distribuzione:Non reperibile in pellicola
Origine:Gran Bretagna
Anno:1988
Durata:

102’

Trama:

A Londra, due trentacinquenni, la casalinga Shirley e Cyril, un corriere motociclista, convivono con amore e tenerezza: unico motivo di discussione la mancanza di un figlio che la donna desidera ardentemente ma che l'uomo non vuole perchŔ considera la famiglia, nella attuale avida e cinica societÓ, un'istituzione inutile. Alla semplicitÓ della loro vita fa contrasto quella di Valerie, nevrotica sorella di Ciryl e moglie tradita di Martin, un commerciante di auto. In questa situazione familiare si destreggia la signora Bender, madre di Valerie e Cyril, che vive da sola, perseguitata dalla sua cronica distrazione, in un quartiere che non ne gradisce il dimesso tenore di vita. Dopo alterne dispute familiari ed a seguito del fallimento di un party organizzato da Valerie per il settantesimo compleanno della madre (potrebbe essere l'ultimo Ŕ l'incoraggiante brindisi che si sente indirizzare l'anziana donna), Cyril e Shirley accolgono nel loro modesto appartamento costei: nella quotidiana lotta per l'esistenza, hanno capito la forza del loro amore e della loro speranza.

Critica 1:Con garbo e grande finezza, con humour la dove occorre e sempre tessendo un velo di sottile ma tangibile malinconia, il regista tratta il tema della famiglia, del coraggio per formarla, della paura di un successivo naufragio e quindi dei tradimenti, degli scoramenti e relative responsabilitÓ.
Autore critica:
Fonte criticaSegnalazioni Cinematografiche
Data critica:



Critica 2:(…) l'antitatcherismo ch High Hopes (…) semmai sorprende proprio per un residuo di ottimismo che ancora vi circola a differenza di quanto solitamente accade nella commedia inglese anni '80. Mike Leigh stempera in parte gli umori agri sul terreno della comicitÓ (Tatcher Ŕ il nome del cactus della protagonista) esasperando fino al limite della caricatura vizi e difetti della middle-class che se esce con le ossa rotte continua tuttavia ad essere piacevolmente stupida come lo erano George e Mildred dell'omonima serie televisiva di qualche anno fa.
Autore critica:Marzia Milanesi
Fonte critica:Cineforum n. 277
Data critica:

9/1988

Critica 3:
Autore critica:
Fonte critica:
Data critica:



Libro da cui e' stato tratto il film
Titolo libro:
Autore libro:

A cura di: Redazione Internet
Valid HTML 4.01! Valid CSS! Level A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 data ultima modifica: 10/20/2005
Il simbolo Sito esterno al web comunale indica che il link Ŕ esterno al web comunale