RETE CIVICA DEL COMUNE DI REGGIO EMILIA
Torna alla Home
Mappa del sito Cerca in Navig@RE 

Home

Uomini, che mascalzoni! (Gli) -

Regia:Glauco Pellegrini
Vietato:No
Video:Broadcast
DVD:Hobby & Work
Genere:Commedia
Tipologia:Storia del cinema
Eta' consigliata:Scuole medie superiori
Soggetto:Aldo De Benedetti, Age, Furio Scarpelli, Leo Benvenuti, Glauco Pellegrini
Sceneggiatura:Age, Furio Scarpelli, Leo Benvenuti, Glauco Pellegrini
Fotografia:Carlo Montuori
Musiche:Nino Rota
Montaggio:Rolando Benedetti
Scenografia:Flavio Mogherini
Costumi:
Effetti:
Interpreti:Walter Chiari (Bruno), Antonella Lualdi (Mariuccia), Julien Carette (tassista, padre di Mariuccia), Miriam Bru (Franca), Marie Glory (Elsa), Jone Salinas (Gina, la garagista), Paola Borboni (madre di Bruno), Renato Salvatori (Carletto), Lola Braccini (padrona della pensione), Marina Doge (Gabriella), Silvio Bagolini (Lello), Giulio Cali' (Trombetta)
Produzione:Luigi Rovere per Imperial Film
Distribuzione:Non reperibile in pellicola
Origine:Italia
Anno:1953
Durata:

95’

Trama:

Bruno, giovane autista, è al servizio della signora Elsa, ricca e matura vedova, con due figlioli: Franca e Giorgetto. E' evidente che tanto la madre che la figlia guardano con simpatia il giovanotto, il quale a sua volta, vede nell'una e nell'altra una moglie possibile; ma tra le due non sa decidersi. C'è poi una terza eventualità, rappresentata da Gina, proprietaria di un garage, che sta per far divorzio dal marito. Ma Gina è irascibile e volgare e Bruno la tiene soltanto, per così dire, in riserva. Ma ecco che un elemento nuovo viene a scompigliare i suoi piani. Questo nuovo elemento si chiama Mariuccia, giovane commessa della Rinascente, che Bruno ha seguito per conto di Giorgetto, il suo padroncino. Mariuccia è una ragazza seria e povera, e Bruno finge d'esserne innamorato solo per affermarsi vincitore lì, dove Giorgetto non è riuscito a nulla. Accade però che il dongiovanni resta preso al suo stesso gioco: Bruno s'innamora infatti sul serio di Mariuccia e la sposa. Diverrà autista di piazza come il padre di lei.

Critica 1:Bruno (W. Chiari), giovane autista di bella presenza, è diviso fra tre donne, la padrona, sua figlia e la proprietaria del garage, ma dà il suo cuore a una modesta commessa (A. Lualdi) della Rinascente. 2 film a soggetto del documentarista G. Pellegrini. Rifacimento poco cameriniano del celebre film di M. Camerini al servizio di W. Chiari (1924-91) che raramente trovò la sua forma migliore nel passaggio dal palcoscenico allo schermo. (…)
Autore critica:
Fonte criticaIl Morandini – Dizionario dei film, Zanichelli
Data critica:



Critica 2:
Autore critica:
Fonte critica:
Data critica:



Critica 3:
Autore critica:
Fonte critica:
Data critica:



Libro da cui e' stato tratto il film
Titolo libro:
Autore libro:

A cura di: Redazione Internet
Valid HTML 4.01! Valid CSS! Level A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 data ultima modifica: 12/31/2007
Il simbolo Sito esterno al web comunale indica che il link è esterno al web comunale