RETE CIVICA DEL COMUNE DI REGGIO EMILIA
Torna alla Home
Mappa del sito Cerca in Navig@RE 

Home

Io ti salverò - Spellbound

Regia:Alfred Hitchcock
Vietato:No
Video:San Paolo Audiovisivi, De AgostiniDVD : De Agostini, Ermitage
DVD:
Genere:Drammatico
Tipologia:Storia del cinema
Eta' consigliata:Scuole medie superiori
Soggetto:Angus Mcphail, tratto dal romanzo "The House Of Dr. Edward"
Sceneggiatura:Ben Hecht
Fotografia:George Barnes
Musiche:Miklos Rozsa
Montaggio:Hal C. Kern, William Zeigler
Scenografia:
Costumi:
Effetti:
Interpreti:Ingrid Bergman (Dr.Costance Peterson), Gregory Peck (John Ballantine), Michael Chekhov (Dr. Alex Brulov), Leo G. Carroll (Dr. Murchison), John Emery (Dr. Fleurot), Jean Acker (la direttrice), Art Baker (Lt. Cooley), Richard Bartell (bigliettaio), Harry Brown (portiere), Donald Curtis (Harry), Joel Davis (John Ballantine giovane), Edward Fielding (Dr. Edwards), Rhonda Fleming (Mary Carmichael), Wallace Ford (lo straniero), Steven Geray (Dr. Graff), Bill Goodwin (detective clinica), Paul Harvey (Dr. Hanish), Teddy Infuhr (fratello di Ballantine), Victor Kilian (sceriffo), Norman Lloyd (Garmes), George Meader (addetto casello ferroviario), Matt Moore (poliziotto), Addison Richards (capitano Polizia), Janette Scott (Norman), Erskine Sendford (Dr. Galt), Clarence Straight (segretario stazione di Polizia), Regis Toomey (Sgt. Gillespie), Dave Willock (Belboy)
Produzione:David O'. Selznick per la Selznick International
Distribuzione:Non reperibile in pellicola
Origine:Usa
Anno:1945
Durata:

111’

Trama:

La giovane dottoressa Petersen, assistente in una casa di cura per malati di mente, apprende un giorno che il Dr. Edward, noto scienziato, è stato nominato direttore in sostituzione del Dr. Fleury. Giunge il nuovo direttore; ma un complesso di indizi molto seri fanno pensare alla dottoressa di trovarsi di fronte ad un caso di sostituzione di persona. Dopo qualche giorno, il nuovo direttore le confessa di non essere il Dr. Edward, ma di esserne l'uccisore. Durante la notte quest'essere enigmatico lascia la clinica. Quando riesce a rintracciarlo la dottoressa si convince ben presto di aver da fare con un malato di mente. Attraverso un'indagine psicanalitica, ella puo' rievocare la scena del presunto assassinio del Dr. Edward, avvenuto in montagna. La riproduzione esatta della scena provoca nel malato una crisi, durante la quale il giovane riacquista la memoria e rievoca un episodio dell'infanzia, che dà alla dottoressa la chiave del mistero. Superando gravi difficoltà, la ragazza riesce a stabilire che il Dr. Edward, mentre sciava insieme ad un giovane amico, è stato assassinato dal Dr. Fleury, il precedente direttore della clinica. Il giovane amico, in seguito alla scossa subita, aveva smarrito la memoria e, divenuto preda di vane preoccupazioni esistenti nel suo sub-cosciente, aveva creduto di essere lui l'assassino.

Critica 1:L'intrigo è macchinoso, ma Hitchcock vi dissemina i segni del suo talento inventivo. E', in fondo, una love story con suspense.
Autore critica:
Fonte criticaTelesette
Data critica:



Critica 2:Io ti salverò del 1945 è certamente il primo film nel quale il cinema affronta il tema della psicanalisi. Gregory Peck è un giovane medico che assume la direzione di una clinica psichiatrica. Una giovane psicologa, interpretata da Ingrid Bergman, s’innamora perdutamente di lui, scoprendo così che il suo fidanzato è afflitto da gravi turbe psichiche. Io ti salverò non è tra i migliori lavori del maestro inglese ma ha delle pagine di cinema memorabili, soprattutto nelle rappresentazioni oniriche realizzate in collaborazione con Salvator Dalì.
Autore critica:
Fonte critica:tempimoderni.com
Data critica:



Critica 3:Nella clinica per malati di mente ove lavora la giovane dottoressa Petersen (Ingrid Bergman) è imminente un passaggio di consegne: il dottor Murchison, il vecchio direttore della clinica, carico di anni e di esperienza, è in procinto di passare le consegne al suo successore, il brillante dott. Edwards. E quando questi si presenta alla clinica, mostrandosi serio, preciso, nonché giovane e bello (Gregory Peck, insomma), la giovane dottoressa se ne innamora di colpo, e perdutamente. Ben presto però, la valente psichiatra si renderà conto che in quell'uomo dal fascino tenebroso c'è qualcosa di strano…
Non sveleremo altri dettagli della trama in questa sede (qualche indizio in più, nella apposita sezione opzionale): questo per evitare di guastare non soltanto il finale, ma anche il dipanarsi della vicenda. Una vicenda che, ad onta dell'età della pellicola (1945), avvince lo spettatore grazie alla sapiente regia del maestro del giallo cinematografico, Alfred Hitchcock, ed alle magistrali interpretazioni dei due protagonisti, interpreti qui anche di una tra le più intense storie d'amore cinematografiche (l'opera prende peraltro spunto dal romanzo "The House of Dr. Edwards", di F. Beeding).
Il film contiene, ed impiega magistralmente, uno dei primi tentativi (forse il primo) di avvicinare lo spettatore ai misteri della psicoanalisi, pur piegandoli nel contempo, come è lecito attendersi, ai fini di un elegante mystery: un giallo forse non notissimo al grande pubblico, ma certo un classico del genere, e tra le migliori prove (ma sono talmente tanti i suoi capolavori !) del maestro del brivido.
Ottima la sottolineatura della colonna sonora (premio Oscar 1945), ed una volta tanto ben azzeccato (a prescindere dal finale, su cui non avrete indizi) il titolo italiano, che pur nella difformità dall'originale (Spellbound: lett. Incantato/a), comunica in effetti la forte spinta emotiva della Bergman nei confronti dell'altro interprete della vicenda. Impossibile non ricordare, infine, in un'opera in cui le componenti oniriche ed inconsce sono sempre più o meno manifestamente presenti, una serie di immagini, nella descrizione di un sogno del protagonista, curate nientemeno che da Salvator Dalì.
Chi ama il giallo e le storie cariche di suspense, non perda Io ti salverò.
Autore critica:Marco Cherubini
Fonte critica:cinemorfina.it
Data critica:

30/11/02

Libro da cui e' stato tratto il film
Titolo libro:
Autore libro:

A cura di: Redazione Internet
Valid HTML 4.01! Valid CSS! Level A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 data ultima modifica: 08/30/2008
Il simbolo Sito esterno al web comunale indica che il link è esterno al web comunale