RETE CIVICA DEL COMUNE DI REGGIO EMILIA
Torna alla Home
Mappa del sito Cerca in Navig@RE 

Home

Piccolo ladro (Il) - Petit voleur (Le)

Regia:Erick Zonca
Vietato:14
Video:Columbia Tristar Film Italia
DVD:
Genere:Drammatico
Tipologia:Disagio giovanile, Il lavoro
Eta' consigliata:Scuole medie superiori
Soggetto:Virginie Wagon, Erick Zonca
Sceneggiatura:Virginie Wagon, Erick Zonca
Fotografia:Pierre Milon, Catherine Pujol
Musiche:
Montaggio:Jean-Robert Thomann
Scenografia:Kristina Zonca
Costumi:
Effetti:
Interpreti:Veronique Balme, Martial Bezot, Jean-Armand Dalomba, Nicolas Duvauchelle, Jean-Jerome Esposito, Joe Prestia, Ingrid Preynat, Yann Tregouet
Produzione:Pierre Chevalier
Distribuzione:Bim
Origine:Francia
Anno:1999
Durata:

63'

Trama:

S. è un bulletto di provincia che vive a Orleans. Stanco di fare l'apprendista fornaio, un bel giorno manda a quel paese il datore di lavoro e scappa a Marsiglia per iniziare una nuova carriera: quella di malavitoso. I sogni non corrispondono però alla realtà: l'apprendistato qui è ben più duro. Tutti i giorni palestra, e piantonaggio di prostitute, ma le vere difficoltà sono nei rapporti umani: gli amici vivono nella violenza e non ci pensano due volte a tagliarti la gola se sgarri o se dimostri di essere un vigliacco. S. abbassa la testa e riceve umiliazioni di ogni tipo: la sua spavalderia non regge lo scontro con i veri cattivi: meglio ritornare rassegnati a fare ilfornaio di provincia piuttosto che avere soldi facili, ma insanguinati.

Critica 1:Il quarantenne regista francese Eric Zonca dopo il bellissimo La vita sognata degli angeli realizza un breve film per la televisione (trasmesso nell'ambito della serie "Gauche/droite" promossa da Arte) che è stato presentato al festival di Locarno e a quello di Londra, ed è riuscito, grazie alla sua qualità, a trovare un distributore per le sale italiane. Il soggetto riprende, per certi aspetti, quello del lungometraggio precedente: la ribellione rispetto alla povertà di spirito del lavoro umile e precario, in nome di ideali di facile successo (o amore, nel caso delle ragazze di La vita sognata degli angeli), che si rivelano ben presto castelli in aria, e aprono baratri di solitudine e violenza. Il tono è asciutto e incalzante sulle difficoltà e l'egocentrismo dei personaggi, che mal si adattano a una dimensione sociale dell'esistenza: in Il piccolo ladro Zonca dipinge il ritratto di un ragazzo che sembra un po' Marlon Brando da ragazzino, che finisce nei bassifondi di Marsiglia, a tirare di Savate (bello l'ambiente pugilistico, un po' stile Rocco e i suoi fratelli) per cercare di fingere di essere un duro, di fronte a delinquenti incalliti che invece fingono poco. Uno stile molto documentaristico e chirurgico nell'incisione precisissima del quotidiano, con qualche spunto grottesco.
Autore critica:Paolo Marocco
Fonte criticaCinemait
Data critica:



Critica 2:La vita sognata da S., diciottenne di Orléans (città natale di Erick Zonta) è altrove: non comprende la panetteria dove il giovane impasta baguette come apprendista fornaio. Quegli interni notte tra il forno e un bar desolato in cui bere una birra non gli bastano più. Vuole evadere, avere molto denaro a disposizione, sfuggire alla monotonia avvilente di qualunque amore quando ruba lo stipendio di una ragazza che lo ha ospitato. E prosegue nella luce calda di Marsiglia in un mondo di ladri (con soprannomi di animali) di appartamento. Svaligiare le abitazioni incustodite, pedinare possibili obbiettivi di colpi futuri, passare interi pomeriggi in palestra a tirare di boxe, sorvegliare e proteggere una prostituta, assistere una donna anziana e silenziosa che ha combattuto la guerra di Spagna, spiare la nudità della fidanzata del capobanda. La nuova esistenza del protagonista è dominata dagli altri meccanismi ripetitivi che la macchina da presa osserva con un limpido e avvincente sguardo carico di realismo e di emozioni. Vivere per vivere, fino all’ultima goccia di sangue che sgorga da un taglio in gola. Tutto in 63 bellissimi minuti..
Autore critica:Enrico Magrelli
Fonte critica:Film TV
Data critica:

23/5/2000

Critica 3:
Autore critica:
Fonte critica:
Data critica:



Libro da cui e' stato tratto il film
Titolo libro:
Autore libro:

A cura di: Redazione Internet
Valid HTML 4.01! Valid CSS! Level A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 data ultima modifica: 11/10/2004
Il simbolo Sito esterno al web comunale indica che il link è esterno al web comunale