Salta al contenuto

Reggio Emilia ricorda Luigi Ghirri a trent'anni dalla scomparsa

Programma di iniziative promosse per ricordare il fotografo reggiano.

Data:

02-03-2022

Sono trascorsi trent’anni dalla prematura scomparsa di Luigi Ghirri (Scandiano 1943 - Reggio Emilia 1992), figura centrale nel panorama internazionale della fotografia del secondo Novecento la cui fama ha oltrepassato prima i confini emiliani e poi quelli nazionali riuscendo a catturare l’interesse di alcune tra le più prestigiose gallerie, istituzioni e realtà museali di tutto il mondo.

Il Trentennale della morte vuole essere l’occasione per rinnovare l’interesse del territorio verso la cultura fotografica attraverso “Luigi Ghirri. Vedere Oltre”, un ricco palinsesto di mostre ed eventi realizzato con il sostegno di Regione Emilia-Romagna e APT Servizi Emilia-Romagna e promosso da Reggio Emilia assieme a Modena e Parma, città alle quali Luigi Ghirri era particolarmente legato e fondamentali per la sua produzione artistica.

Cuore dell’intera riflessione espositiva e teorica proposta dalla città di Reggio Emilia – che vede la collaborazione di importanti curatori internazionali, teorici, storici ed istituzioni nazionali e straniere – sarà l’Archivio, inteso nella sua accezione più ampia: raccolta di un corpus di opere, eredità di pensieri e teorie ma anche fucina in cui dare forma a nuove idee e visioni.

Le iniziative sono il risultato dell’impegno congiunto dei Servizi Culturali del Comune, dei Musei Civici, della Biblioteca Panizzi e dei Chiostri di San Pietro con la preziosa collaborazione dell’Archivio Eredi Luigi Ghirri.

Dopo Archivi: itinerario possibile, primo speciale incontro di un ciclo che ha l’obiettivo di tracciare un itinerario all’interno della vasta eredità culturale lasciata dall’autore, svoltosi domenica 13 febbraio nella cornice dei Chiostri di San Pietro con ospiti Francesco Zanot, Marco Belpoliti, Linda Fregni Nagler, Francesco Garutti, Luce Lebart e Armin Linke, la città intende ricordare Luigi Ghirri con diverse proposte culturali.

Mostre

In scala diversa
Luigi Ghirri, Italia in miniatura e nuove prospettive

a cura di Ilaria Campioli, Joan Fontcuberta, Matteo Guidi

Palazzo dei Musei, Reggio Emilia - 29 aprile 2022 - 8 gennaio 2023

Curata da Ilaria Campioli, Joan Fontcuberta e Matteo Guidi, la mostra prende avvio da In scala, la serie fotografica realizzata da Luigi Ghirri dalla fine degli anni Settanta alla prima metà degli Ottanta nel parco divertimenti Italia in Miniatura di Rimini. La serie, nella quale Ghirri approfondisce tematiche a lui molto care quali il doppio, la finzione e l’idea stessa di realtà, sarà messa in dialogo con alcuni dei materiali - disegni, cartoline, documenti e immagini - provenienti dall’archivio del parco tematico. Si tratta di uno straordinario archivio involontario prodotto dalla metà degli anni Sessanta da Ivo Rambaldi (1920 – 1993), ideatore e fondatore del parco tematico, quale risultato dei suoi numerosi viaggi lungo tutta la penisola con l’obiettivo di raccogliere quanta più documentazione visiva possibile per la costruzione delle miniature.

Per maggiori informazioni: www.musei.re.it

Giovane Fotografia Italiana - Premio Luigi Ghirri
Possibile

29 aprile – 12 giugno 2022 - Chiostri di San Domenico, Reggio Emilia

Nella cornice del Festival Fotografia Europea, in programma a Reggio Emilia dal 29 aprile al 12 giugno 2022, ai Chiostri di San Domenico ritorna Giovane Fotografia Italiana. La IX edizione, il cui concept è Possibile – un invito a vedere oltre superando la definizione già data per immaginare inesplorate potenzialità – vede l’importante novità dell’istituzione del Premio Luigi Ghirri, frutto della collaborazione con l’Archivio Eredi Luigi Ghirri che si inserisce nel contesto del Trentennale della morte del grande maestro.
Una giuria internazionale, composta da Chiara Fabro, Shoair Mavlian, Krzysztof Candrowicz, Daniele De Luigi, Ilaria Campioli e da un esponente dell’Archivio Eredi Ghirri ha selezionato, tra le oltre trecento candidature pervenute, i sette vincitori (Marcello Coslovi, Chiara Ernandes, Claudia Fuggetti, Caterina Morigi, Giulia Parlato, Riccardo Svelto e Giulia Vanelli) i cui lavori saranno esposti in una mostra collettiva ai Chiostri di San Domenico dal 29 aprile al 12 giugno 2022 a cura di Ilaria Campioli e Daniele De Luigi.
Giovane Fotografia Italiana si avvale del sostegno di Reire Srl e di un’importante rete di collaborazioni con realtà nazionali (Associazione GAI - Giovani artisti italiani) e internazionali tra cui i festival partner Photoworks - Brighton Photo Festival, Festival Panoràmic di Granollers (Barcellona), Fotofestiwal Łódź e Fotografia Europea.

Maggiori informazioni su: https://gfi.comune.re.it/

Workshop e nuove produzioni - Chiostri di San Pietro
autunno 2022

Profondamente convinto del valore inestimabile della formazione delle giovani generazioni - fondamentale è stato per lui l’impegno nell’Università del Progetto di Reggio Emilia, guidata da Giulio Bizzarri, e in altri atenei - e della collaborazione e confronto con altri artisti in progetti collettivi, Luigi Ghirri non ha mancato di impegnarsi attivamente in progetti di ricerca. Per questo, il Comune di Reggio Emilia inviterà 2-3 artisti a realizzare nuove produzioni attraverso workshop e modalità di partecipazione attiva della cittadinanza che verranno successivamente esposte ai Chiostri di San Pietro, spazio caratterizzato da una forte vocazione partecipativa e collaborati


Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

07-04-2022 14:04