Chi siamo
03/02/2016

Il “vigile elettronico” smaschera i furbetti della revisione. La Municipale denuncia due conducenti per aver manomesso la carta di circolazione

Grazie alla nuove tecnologie messe in campo dalla Polizia municipale di Reggio Emilia la vita dei “furbetti” è sempre più dura. Sono due infatti le persone che grazie all'utilizzo del Targasystem sono state pizzicate alla guida di un'auto dopo che la carta di circolazione del veicolo stesso era stata manomessa in modo da far risultare una regolare revisione. Il primo a cadere nella rete è stato un sessantunenne reggiano fermato nella tarda mattinata di domenica scorsa, 31 gennaio, in via Vertoiba. Alla richiesta degli Agenti l'uomo ha consegnato i documenti mostrando il tagliando della revisione in apparenza regolarmente attaccato sulla carta di circolazione del veicolo. Ulteriori controlli condotti dagli Agenti hanno tuttavia smascherato l'inganno, secondo il registro della Motorizzazione Civile la revisione dell'auto era scaduta quasi due anni prima e mai stata rinnovata. Un'analoga vicenda si era verificata nel pomeriggio di sabato protagonista un'italiana di 30anni fermata in via Gramsci a bordo di una Ford Focus. Per entrambi i conducenti è scattata la denuncia all'autorità giudiziaria per falsa attestazione di sostenuta revisione mentre le vetture sono state sospese dalla circolazione. Non bisogna dimenticare che la revisione non è solo uno adempimento burocratico sulla spalle del conducente, ma serve per garantire la sicurezza del veicolo, dai freni alle luci, e la regolarità delle emissioni inquinanti sia sonore che in termini di Pm 10. Accertarsi che le auto in circolo siano periodicamente controllate garantisce la sicurezza di tutti gli utenti della strada. A Reggio Emilia le verifiche sulle vetture sono favorite grazie all'utilizzo del Targasystem che, permette, attraverso una telecamera, montata su un'auto istituzionale, di leggere le targhe dei veicoli in circolazione e di conoscere in tempo reale la scadenza dell'assicurazione, la revisione e capire se si tratta di un veicolo rubato.




Data di ultima modifica 03/02/2016