Chi siamo
03/02/2016

Lotta la commercio abusivo, 16 borsette sequestrate al mercato dalla Municipale

Nonostante sia finita la frenesia delle compere natalizie, il centro storico, in tempo di saldi, continua fare gola al commercio abusivo. Soprattutto in giorni di mercato, qualche venditore senza licenza cerca di approfittare del passeggio dei reggiani e dell'affollamento delle piazze per poter smerciare prodotti con marchi mendaci. Non è andata così, ieri mattina, martedì 2 febbraio, quando, intorno alle 11.30, due uomini di origine extracomunitaria si sono mischiati alla folla in via San Carlo con l'intento di vendere borse con finti brand di grido come Michael Kors, Prada D&G e Chanel. I piani degli aspiranti venditori sono però andati in fumo. Ad attenderli non c'erano fanciulle a caccia di affari ma due pattuglie della Polizia Municipale di Reggio Emilia. Alla vista degli Agenti gli uomini si sono dileguati fra la folla e per far perdere le loro tracce hanno dovuto abbandonare la merce in strada. Gli Agenti hanno così recuperato sedici borsette da donna in similpelle contraffatte con brand falsificati. Continua, senza soluzione di continuità, l'azione di contrasto al commercio abusivo messa in campo dalla Polizia Municipale di Reggio per proteggere contribuenti e consumatori. Tali attività, infatti, favoriscono l'economia del sommerso, dallo sfruttamento dei lavoratori al prodotto privo di controllo sulla salubrità dei materiali, danneggiano i commercianti onesti e a conti fatti anche i consumatori. Chi, credendo di fare un affarone, acquista uno di questi accessori, spesso non si accorge che sta sborsando un prezzo spropositato rispetto al valore effettivo dell'oggetto.




Data di ultima modifica 03/02/2016