Chi siamo
23/10/2015

Via Agosti, sorpreso a spacciare una settimana dopo il rilascio

Aveva finito di scontare quattro anni per spaccio lo scorso 14 ottobre, ma, evidentemente, la tentazione di tornare all'antico mestiere è stata più forte per Alì Salah, marocchino di cinquantanni, che nel pomeriggio di ieri, giovedì 22 ottobre, è stato sorpreso dagli Agenti della Polizia Municipale mentre in via Agosti cedeva alcune dosi di coca. Gli Agenti del nucleo antidroga, che nella giornata di ieri stavano pattugliando la zona delle ex Reggiane, hanno riconosciuto il pregiudicato in via Agosti, che si aggirava con fare sospetto, alla vista della pattuglia il marocchino, preso dal panico ha cercato di disfarsi di tre dosi di cocaina e di far perdere le proprie tracce, ma è stato raggiunto dagli agenti e arrestato in flagranza di reato. Nella mattinata di oggi è stato convalidato l'arresto dell'uomo a cui è stato anche imposto il divieto di dimora su tutta la regione Emilia Romagna. Salah, è una faccia conosciuta al nucleo antidroga della Municipale, il cinquantenne marocchino nel 2011, dopo attente indagini, era stato arrestato mentre riforniva una numerosa schiera di giovani, per la maggior parte minorenni. La tecnica utilizzata era quella di cedere dosi gratis ai ragazzini in modo da “fidelizzare i clienti” per poi renderli prigionieri delle sostanze stupefacenti che lui stesso smerciava. Dopo alcuni giorni di serrate indagini, gli Agenti della Municipale avevano messo insieme prove sufficienti a incastrare il marocchino, che sentendo il cerchio stringersi aveva tentato la fuga. Fermato a Ferrara era stato, poi, riportato a Reggio dove si erano aperte le porte della Pulce per quattro anni.




Data di ultima modifica 23/10/2015