Chi siamo
09/07/2020

Sequestrati oltre quattro chili di marijuana nascosti nel divano, 23enne arrestato al Buco magico

Con alcune dosi di stupefacente in tasca, un giovane residente a Reggio Emilia aspettava i clienti al parco del Buco magico quando sono sopraggiunti gli agenti della Polizia locale che lo hanno fermato

È successo ieri, lunedì 6 luglio, intorno alle 17. Gli operatori del nucleo antidegrado della Polizia locale hanno perlustrato il parco del Buco magico per verificare alcune segnalazioni arrivate da cittadini, su un presunto giro di spaccio di sostanze stupefacenti all'interno dell'area verde. Durante il sopralluogo, gli agenti hanno notato che un giovane, innervosito dalla loro presenza, tentava di defilarsi senza dare troppo nell'occhio. Il ragazzo, L.G. di 23 anni, immediatamente fermato dagli agenti, aveva in tasca, nascosti in un involucro preconfezionato, quattro grammi di marijuana, insieme ad una mazzetta di banconote per un valore di oltre 1.500 euro. Il notevole quantitativo di contanti, che il giovane non è riuscito a giustificare, ha indotto gli agenti ad approfondire, perquisendo l'abitazione del ragazzo. Entrati in casa, gli agenti hanno trovato sul tavolo della sala da pranzo poco più di 22 grammi dello stesso stupefacente, oltre alla classica attrezzatura per il confezionamento delle singole dosi: un bilancino di precisione, buste di plastica e una macchina per il sottovuoto. Sui mobili del soggiorno, inoltre, c'erano diverse mazzette di banconote di vario taglio per un totale di quasi 10mila euro. Gli agenti hanno poi ritrovato all'interno del cassone del divano due grandi buste contenenti infiorescenze di marijuana, mentre diverse dosi erano disseminate nell'abitazione, per un totale di 4,38 chilogrammi di stupefacente. Il giovane è stato immediatamente arrestato dagli agenti di Polizia locale ed è stato posto ai domiciliari in attesa della direttissima, fissata per la mattinata di domani al tribunale di Reggio Emilia.


 

 




Data di ultima modifica 09/07/2020