Chi siamo
01/01/2020

Supermercato dello sballo, arrestato 22enne che vendeva ecstasy, mdma e ketamina

A Rivalta, lontano dalle telecamere del centro, pensava di poter smerciare indisturbato sostanze per lo sballo. Non è andata così, e per un 22enne di origini tunisine, nel pomeriggio di sabato scorso sono scattate le manette ai polsi incastrato dalle indagini della polizia locale che lo hanno bloccato con quasi trenta pasticche di Ectasy e involucri di Mdma, ketamina e marijuana. Fondamentali per mettere sulla buona strada gli agenti sono state le segnalazione dei residenti della zona insospettiti da uno strano via vai di giovanissimi. Una costante sorveglianza da parte degli agenti in borghese del nucleo antidegrado, ha permesso di individuare rapidamente un 22enne, già conosciuto alla giustizia, che spesso attraversava la zona del Peep senza aver, apparentemente, alcuna meta. Nel tardo pomeriggio di sabato scorso, 28 dicembre, il blitz degli agenti. Il giovane, che si era posizionato lungo via Bedeschi, telefonino in mano era evidentemente in attesa di compratori. Dopo aver ricevuto una chiamata, il ragazzo ha infatti cominciato ad armeggiare con il risvolto dei pantaloni. Avvicinato immediatamente dalla pattuglia il ragazzo è stato colto di sorpresa e bloccato. Messo di fronte all’evidenza dei fatti il 22enne ha subito consegnato agli agenti due involucri custoditi all’interno di un pacchetto di sigarette, il primo contenente ketamina e il secondo con polvere di Mdma. Data la flagranza del reato gli operatori di via Brigata Reggio, in stretta collaborazione con la Procura di Reggio Emilia, hanno passato al setaccio anche l’abitazione dell’uomo ritrovando 28 pasticche di ecstasy e alcuni grammi di diverse sostanze stupefacenti: metanfetamina, Mdma, ketamina e marijuana. Nell’abitazione del 22enne, inoltre, sono stati rinvenuti materiale per il confezionamento degli stupefacenti e oltre 500 euro in banconote di viario taglio. Il 22enne è dunque stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nella mattinata di oggi, lunedì 30 dicembre, il giovane è stato sottoposto a direttissima all’interno delle aule del tribunale di Reggio Emilia, dove il giudice ha convalidato l’arresto e disposto la misura cautelare dei domiciliari in attesa del processo.




Data di ultima modifica 01/01/2020