Chi siamo
20/12/2019

Fermato con la cocaina davanti alla scuole, finisce ai domiciliari

Durante i controlli nell’ambito del progetto “Scuole sicure” gli agenti hanno individuato un 23enne su cui pendeva un mandato di cattura

Nella tarda mattinata di ieri, martedì 17 dicembre, un 23enne su cui pendeva un mandato di cattura è stato individuato e arrestato dagli agenti del nucleo antidegrado della Polizia di Reggio Emilia all’interno del Parco Popolo. Il giovane che aveva con se una dose di cocaina è stato segnalato dall’infallibile fiuto di Victor. Verso le 12.30 di ieri, tre operatori di via Brigata Reggio accompagnati dal cane poliziotto in forza alla Polizia Locale, stavano vigilando sull’uscita degli studenti dagli istituti scolastici vicini al parco cittadino. L’operazione di controllo condotta nell’ambito del progetto scuole sicure ha consentito d’individuare un giovane, I. L. 23 anni di origini tunisine, che stazionava con fare sospetto all’interno del Parco nel pressi della scuola. Le tracce di stupefacente che l’uomo aveva con sé non sono sfuggite al Victor che ha subito portato gli agenti verso di lui. Immediatamente fermato per le verifiche di legge, il giovane ha spontaneamente consegnato una dosa di 0,5 grammi di cocaina. I controlli condotti dagli agenti hanno però verificato che sul giovane, già conosciuto alle forze di polizia, pendeva un provvedimento di misure cautelari per reati connessi allo spaccio di sostanze stupefacenti. Il 23enne trasportato all’interno degli uffici del Comando per l’applicazione del provvedimento è stato poi posto agli arresti domiciliari in attesa dell’avvio del procedimento giudiziario. Il giovane che nascondeva la cocaina nel portafoglio è stato inoltre segnalato alla locale Prefettura come consumatore di sostanze stupefacenti.




Data di ultima modifica 20/12/2019