Tavolo di lavoro - Servizi Online

Ultimo Aggiornamento: 06/13/2017

Contesto

L’offerta di servizi online, oltre a promuovere la trasparenza ed incentivare la dematerializzazione dei procedimenti, consente di incrementare l'accessibilità dei servizi svincolandoli dagli orari di apertura degli sportelli e di ridurre i tempi di attesa, migliorandone così la qualità. Eppure, gli utenti che scelgono di utilizzarli sono ancora una minoranza. Per promuovere la diffusione dei servizi online è necessario sia curare l’offerta, pubblicando nuovi servizi e verificando la qualità di quelli esistenti, sia incentivare la domanda, avviando campagne di sensibilizzazione e formazione e attivando servizi di facilitazione che aiutino gli utenti a superare le barriere all’ingresso e ad acquisire manualità con il canale online.

Tipologia e partecipanti

Tavolo trasversale: partecipano tutti i sottoscrittori del protocollo. 

Obiettivi

Il tavolo di lavoro sui servizi online si propone di:

  • incentivare la pubblicazione di servizi online relativi al territorio di Reggio Emilia, promuovendo metodologie e buone pratiche che garantiscano efficacia e usabilità sulla base delle linee guida AGID, degli standard nazionali ed internazionali e dei casi di successo sperimentati;
  • semplificare il raggiungimento della conformità alla normativa e l'integrazione con le piattaforme nazionali come SPID e PagoPA;
  • promuovere iniziative di cultura digitale e di coinvolgimento dei potenziali utenti dei servizi online, sia per incentivarne l'utilizzo, sia per raccogliere riscontri sui servizi offerti e suggerimenti su nuovi servizi di interesse.

Strategie

Per raggiungere le finalità prefissate è possibile adottare le seguenti strategie:

  • analizzare le iniziative già avviate su questo tema dai sottoscrittori per censirle e per condividere buone pratiche e soluzioni per l’erogazione di servizi online;
  • individuare un elenco di nuovi servizi online di interesse da pubblicare;
  • definire una serie di indicatori e di tecniche di monitoraggio per analizzare le modalità d’uso dei servizi online da parte degli utenti e rilevare eventuali criticità nei processi o nei sistemi;
  • analizzare le caratteristiche degli utenti che ricorrono con maggiore frequenza a determinati servizi ma che non si avvalgono del canale online, per individuare i target verso cui indirizzare campagne di sensibilizzazione e formazione;
  • esaminare i processi e le modalità di integrazione con le infrastrutture digitali nazionali (come PagoPA e SPID) e, in caso si rilevino criticità, analizzare in modo condiviso le possibili soluzioni e suggerire le migliorie all’interlocutore di riferimento.