In 65 impianti sportivi installati dispositivi salvavita

Ultimo Aggiornamento: 10/27/2017
In 65 impianti sportivi installati dispositivi salvavita

Fornire maggiore sicurezza e tutela agli sportivi impegnati negli allenamenti o nelle partite. È questo l'obiettivo dell'installazione, in 65 impianti sportivi comunali, di dispositivi salvavita da utilizzare in caso di malore. Con un investimento di 166mila euro Comune e Fondazione per lo sport hanno infatti dotato piscine, palestre e campi attrezzati della città di defibrillatori capaci di fornire un soccorso efficace e tempestivo in attesa dei sanitari.

I defibrillatori sono dotati di funzionalità “life guidance” avanzate per aiutare i soccorritori nel trattamento delle vittime di arresto cardiaco improvviso. Il dispositivo, denominato HeartStart Frx, fornisce istruzioni vocali passo-passo, comprese quelle per la rianimazione cardiopolmonare, e infonde nei soccorritori la sicurezza necessaria quando si deve affrontare un caso di arresto cardiaco. Le istruzioni chiare e rassicuranti e le icone descrittive guidano il soccorritore in ogni fase della procedura, dal posizionamento degli elettrodi alla rianimazione cardiopolmonare, fino all'erogazione della scarica. Una volta applicati sulla pelle nuda della vittima, gli elettrodi integrati effettuano le rilevazioni e adattano le istruzioni del defibrillatore alle azioni dell'utilizzatore, passo dopo passo.

Le dichiarazioni

“Si tratta di un grande investimento sulla salute e sul benessere dei nostri bambini e ragazzi, sia che si allenino a livello amatoriale e dilettantistico, sia che si stiano avviando alla pratica agonistica – afferma il sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi – Abbiamo dotato di defibrillatori gli impianti comunali pensando prima di tutto a chi fa sport e alle loro famiglie, perché chi pratica una disciplina fisica possa essere nelle condizioni di sicurezza migliori”.

Il presidente della Fondazione per lo sport Leopoldo Melli dichiara: “La Fondazione da sempre è attenta non soltanto ad accompagnare la crescita dell'impiantistica sportiva in termini quantitativi, ma soprattutto a livello qualitativo. Quelli installati sono veri e propri dispositivi salvavita, che ora completano piscine, palestre e campi d'allenamento. C'è un grandissimo lavoro da fare sul fronte della cultura della salute a 360 gradi e la Fondazione in questo è e sarà al fianco dell'Amministrazione comunale di Reggio Emilia”.

Nel pomeriggio del 25 ottobre, le nuove dotazioni sono state presentate dallo stesso sindaco e dal presidente Melli - insieme al direttore generale dell'Azienda Usl Fausto Nicolini, al direttore sanitario dell'Arcispedale Santa Maria Nuova Giorgio Mazzi e a diversi volontari del soccorso del Centro di formazione Tricolore e del dipartimento di Emergenza-Urgenza dello stesso Santa Maria Nuova – hanno presentato i nuovi strumenti e le loro importantissime potenzialità a bambini, ragazzi, genitori e allenatori di diverse società sportive alla palestra Bedogni di Villa Cella, al palazzetto dello Sport Giulio Bigi e alla palestra Menozzi di Villa Sesso.

La mappa

I defibrillatori sono stati installati nelle piscine Melato, Filippo Re e De Sanctis (Gattalupa), al palasport Bigi di via Guasco, al palasport Fanticini, allo stadio Mirabello, allo stadio di baseball Caselli, al campo di atletica Camparada di via Melato, al centro polisportivo Terrachini, al campo di tiro con l'arco della Canalina, alla pista di avviamento al ciclismo Cimurri, nei campi sportivi di Biasola, Cadè, Massenzatico, Campioli, Masone, Melato, Merli, Noce nero, Primo Maggio, Puccini, Rivalta ex-Ciechi, Roncocesi, Cimurri all'ex Rosta Nuova, Rugby, San Prospero, Taddei, campo e palestra Valli, Villa Cella, nelle palestre Alighieri, Aosta, Bedogni a Villa Cella, Bergonzi, Casoli, Dalla Chiesa, Don Bosco, Einstein Cà Bianca, Fermi, Galilei – Massenzatico, Galilei Doriano Chierici, Guidetti, Leonardo da Vinci, Roccatagliati – Lepido, Mappamondo, Menozzi, Mirabello – Dall'Aglio, Pascoli, Pasubio, Pertini, Pezzani, Marco Polo, Reverberi, Rinaldini, Rivalta elementari, Rivalta ex ciechi, Rivalta Nuova, San Maurizio, Stranieri Primo Maggio, palestra di scherma di via Melato, palestra di ginnastica Melioli – Paterlini, palestra di tennistavolo, palestra di danza di via XX Settembre, locali di salto con l'asta di via Mazzacurati, pista polivalente di via Zandonai.

Altri lavori negli impianti di Villa Sesso e Cella

Con un ulteriore investimento di 168 mila euro sono stati inoltre recentemente realizzate opere di ammodernamento nelle palestre Menozzi di Villa Sesso e Bedogni a Villa Cella. In entrambi gli impianti sono state rifatte le coperture installando lastre in alluminio.

Nella palestra Menozzi sono inoltre stati tinteggiati i locali sportivi, gli spogliatoi, i bagni e sono stati installati aspiratori negli spogliatoi e nei bagni per evitare il formarsi di muffe dovute alla troppa condensa. Grazie a un'opera di adeguamento della pavimentazione del campo, la palestra potrà ora ottenere l’omologazione per la disputa di partite di pallacanestro fino al campionato di serie B.