Comune di Reggio Emilia

Home Servizi al cittadino Tributi TASI - IMU IMU - La valutazione delle aree edificabili

IMU - La valutazione delle aree edificabili

Ultimo Aggiornamento: 04/06/2017

Il D.l. n° 201/2011 convertito dalla Legge n° 214/2011 (c.d. Decreto Salva Italia), articolo 13 – Istituzione dell’Imposta Municipale Propria di tipo Sperimentale, ha richiamato, per la definizione di area edificabile, l’articolo 1, comma 2, del Decreto Legislativo. n° 504/1992 (già istitutivo dell’ICI).
La norma (integrata dal Decreto Legge n° 223/2006 convertito nella Legge n° 248/2006, art. 36, comma 2) stabilisce che “un’area è da considerare fabbricabile se utilizzabile a scopo edificatorio in base allo strumento urbanistico generale adottato dal comune, indipendentemente dall’approvazione della regione e dall’adozione di strumenti attuativi del medesimo”.

L’articolo 5, comma 5, sempre del D. Lgs. n° 504/1992 istitutivo dell’ICI ed espressamente richiamato dal Decreto “Salva Italia”, definisce che la base imponibile dell’area fabbricabile, alla quale applicare l’aliquota d’imposta, è costituita dal “valore venale in comune commercio al 1° gennaio dell’anno di imposizione, avendo riguardo alla zona territoriale di ubicazione, all’indice di edificabilità, alla destinazione d’uso consentita, agli oneri per eventuali lavori di adattamento del terreno necessari per la costruzione, ai prezzi medi rilevati sul mercato dalla vendita di aree aventi analoghe caratteristiche”.

Ai sensi dell’articolo 31, comma 20, della L. n° 289/2002 “i comuni, quando attribuiscono ad un terreno la natura di area fabbricabile, ne danno comunicazione al proprietario a mezzo del servizio postale con modalità idonee a garantire l’effettiva conoscenza da parte del contribuente”.

I nuovi valori di mercato per il biennio 2017/2018
I nuovi valori di mercato delle aree per il biennio 2017/2018 verranno presumibilmente adottati entro il prossimo autunno dovendo, l'Ufficio, raccogliere i dati relativi alle compravendite eseguite sino al mese di marzo del corrente anno. I rilievi di mercato verranno successivamente elaborati e le risultanze verranno pubblicate nelle singole schede. Per la rata di acconto IMU 2017 (giugno) il contribuente è tenuto ad utilizzare il valore già utilizzato per l'anno d'imposta 2016, eseguendo, poi, l'eventuale conguaglio sulla rata d'acconto, in sede di versamento del saldo (dicembre), in relazione al nuovo valore tabellare nel caso intenda aderire ad esso.

I valori medi orientativi di mercato per il biennio 2015/2016 sono stati adottati con Determina Dirigenziale n° 1213 di R.U.A.D. del 14/09/2015.

Si specifica, in ogni caso, che i valori medi di mercato espressi nelle schede sono da ritenersi puramente indicativi, e quindi non vincolanti, sia al fine della determinazione del valore imponibile di mercato ai sensi del già citato articolo 5, comma 5, D. Lgs. n° 504/1992, da parte del soggetto passivo, sia da parte dell’Ufficio cui è demandata la verifica del valore di mercato dichiarato ai fini IMU e/o utilizzato per la determinazione dell’imposta dovuta/versata. Ai fini della valutazione delle aree occorre comunque riferirsi al valore di mercato, i valori tabellari, quindi, possono orientare, senza efficacia vincolante, sia il contribuente che l’Ufficio.

Le schede relative ai valori orientativi possono essere scaricate e da esse risalire al valore orientativo medio di riferimento a patto che il contribuente, o l’interessato, già conosca la destinazione urbanistica e il foglio catastale in cui si colloca l'area edificabile. In caso contrario occorrerà rivolgersi ad un proprio tecnico di fiducia oppure recarsi presso l’Ufficio IMU del Comune di Reggio nell’Emilia preferibilmente previo appuntamento telefonando ai numeri: 0522456968 – 0522456839.

E' anche possibile richiedere informazioni inviando mail ai seguenti indirizzi:
gestione.tributi@comune.re.it
oppure
andrea.giglioli@comune.re.it
oppure
anna.maria.tondelli@comune.re.it

Per agevolare e ridurre al minimo i tempi di attesa nei nostri uffici si consiglia di premunirsi portando con sé i seguenti elaborati:
  • estratto di mappa catastale recente;
  • visura catastale recente.

Si specifica inoltre che i tecnici dell’Ufficio non effettuano conteggi relativi all’imposta dovuta per le aree o alle consistenze (superfici) delle aree stesse, ma si limitano a fornire il valore unitario orientativo dell’area.
Dove rivolgersi
Ufficio gestione tributi comunali
Indirizzo:Galleria Santa Maria, 1 42121 Reggio nell'Emilia  
Terzo Piano
Orario: Dal lunedì al venerdì dalla 9.00 alle 12.30
martedì dalle 15.00 alle 17.00
giovedì pomeriggio si riceve solo per appuntamento
Tel:numero verde tributi: 800506828
0522456968; 0522456839;
Fax:0522 456972
E-mail: gestione.tributi@municipio.re.it