Comune di Reggio Emilia

Home InnovaRE - Innovazione sociale e smart... Il quartiere bene comune Casino dell'Orologio

Casino dell'Orologio

Ultimo Aggiornamento: 04/28/2015

Casino dell'Orologio

Gli obiettivi
Continuare a rendere vivo questo luogo è l’obiettivo principale dell’Amministrazione e degli attori che lo vivono quotidianamente. Per questo è stato riqualificato l’edificio, che rappresenta un esemplare piuttosto raro di residenza nobiliare di campagna con impianto di impostazione Palladiana, sono stati inseriti nuovi servizi negli spazi in disuso e si sono attivate collaborazioni trasversali tra i diversi soggetti che lo abitano e che si affacciano tutti sul cortile centrale dell'edificio.

Il progetto
Il Casino dell’Orologio è un luogo “identitario” per una pluralità di ragioni: per il suo ruolo aggregativo e sociale, il suo valore storico-testimoniale e per la sua qualità architettonica e ambientale.
Il ruolo aggregativo e di inclusione sociale nonché civico ed assistenziale che il Casino dell’Orologio ha rivestito da quando è diventato di proprietà del Comune nel 1979, è testimoniato dalle numerose attività che si svolgono qui da quando è stato occupato dai cittadini per aprire i primi servizi autogestiti. La stessa acquisizione pubblica è frutto di una battaglia da parte dei cittadini che si sono opposti alle logiche speculative che ne avrebbero previsto l’abbattimento per fare posto ad una espansione residenziale.
Oggi il Casino dell’Orologio continua questa tradizione con le attività del Teatro, del Centro sociale, della Ludoteca trasformata in “spazio culturale intergenerazionale” e delle altre associazioni che si incontrano in questi spazi e con la capacità di questi interlocutori di creare positive sinergie tra le loro differenti offerte educative e sociali.

I protagonisti
Piccola biblioteca Orologio e centro di ricerca di Officina Educativa
Spazio Culturale OrologioLa “Piccola biblioteca”, da tempo attesa, anche se di dimensioni ridotte rispetto alle altre decentrate, garantisce a questo territorio tutte le funzioni tipiche di una biblioteca comunale (wi-fi, consultazione, prestito, sale studio) con una dotazione di circa 3.000 tra libri e materiali audiovisivi a disposizione, rivolti a più fasce d'età.
Una novità rispetto al servizio generale è la catalogazione e il prestito dei giochi, che è stato inserito nel circuito delle biblioteche comunali raccogliendo l’eredità della ludoteca da sempre presente in questa struttura.
Oltre alla biblioteca e alla ludoteca, il servizio Officina Educativa del Comune ha collocato in questi spazi i materiali del proprio “Centro di ricerca”, che rappresentano un punto di riferimento di valenza cittadina per la metodologia didattica: uno spazio per attività espressive, creative e di studio individuale per ragazze e ragazzi fino a 14 anni, spazi per lo studio e la ricerca dei giovani universitari, “atelier intergenerazionali” e multidisciplinari per le famiglie e le scuole, gestito dalla Cooperativa Solidarietà 90.

Il teatro
MaMiMoIl piccolo teatro Orologio è la vera realtà culturale OFF della città. Non è solo un teatro di quartiere, infatti attira pubblico da tutta la provincia, e ha visto passare sulle sue scene giovani attori emergenti e produzioni indipendenti che hanno trovato poi un più ampio riscontro di pubblico. E’ gestito attualmente dall’Associazione Mamimò, che cura la programmazione, produce propri spettacoli e collabora con l’Amministrazione comunale per le iniziative che si svolgono in biblioteca, nel centro di ricerca e nel centro sociale.

Il centro sociale
il centro socialeIl centro sociale è costituito da 700 soci e 150 volontari. Lo spazio è situato all’ombra del grande gelso che dà anche il nome al parco vicino, quest'ultimo raggiungibile dal sottopasso ciclopedonale che permette di superare la barriera costituita dalla tangenziale ovest e collegarsi ai quartieri di Regina Pacis e Bell’Albero. “Giochi, cultura, informazione, solidarietà, tenersi in salute, aggregazione, integrazione e buona cucina”, sono le caratteristiche che contraddistinguono questo centro sociale, insieme ad una serie di servizi sempre disponibili: i giornali, un pc fisso consultabile e la rete wifi interna ed esterna.

Gli “speleo”
Presso il Casino dell’Orologio trova sede anche il Gruppo Speleo Paletnologico “Gaetano Chierici”, costituito da volontari che si occupano dell'esplorazione, del rilevamento, della protezione e dello studio delle grotte del territorio provinciale. Sono circa 50 soci: organizzano escursioni, corsi di formazione e attività didattiche, gestiscono una piccola biblioteca specialistica collegata al circuito delle altre biblioteche speleologiche italiane e sono disponibili per organizzare, con la loro attrezzatura e competenza, giochi per i bambini, come la mitica “allegrotta”, ed esercitazioni per gli adulti.

Budget
Per la riqualificazione e l’adeguamento funzionale degli spazi dell’ex-circoscrizione e dei servizi educativi l’Amministrazione ha stanziato 255.000 €: questo ha consentito l’abbattimento totale delle barriere architettoniche, con l’inserimento di una piattaforma elevatrice e dei servizi igienici accessibili ai disabili, la messa in sicurezza con il nuovo impianto di allarme e la recinzione sul fronte sud e il rinnovo completo degli arredi e dell’impianto elettrico. Per l’animazione degli eventi nell’arco di tutta la legislatura, Conad Le Querce elargisce 10.000 € annui come mail partner del centro.
Dove
Indirizzo:Via A. Borodin, 17/a - 42124 Reggio nell'Emilia  
Con chi lavoriamo

Spazio Culturale Orologio


La piccola Biblio-Ludoteca e il Centro di Ricerca di Officina Educativa costituiscono i servizi di uno Spazio Culturale di nuova generazione.

Centro Sociale Orologio
Centro Sociale Orologio
Erede della gloriosa tradizione delle conquiste sociali degli anni ottanta il centro sociale ospita attività per tutti e di tutti i tipi.

Associazione Mamimò
Associazione Mamimò
La storica realtà OFF della città continua la sua programmazione di qualità con la gestione dell'Associazione Mamimò.
Associazione Mamimò

Gruppo Speleo Paletnologico Gaetano Chierici

Il Gruppo Speleo Paletnologico “Gaetano Chierici” si occupa dell'esplorazione, del rilevamento, della protezione e dello studio delle grotte del territorio provinciale.
Gruppo Speleo Paletnologico Gaetano Chierici