Comune di Reggio Emilia

Home Ambiente Cintura VerdeStrategia di qualità per il paesaggio periurbano

Strategia di qualità per il paesaggio periurbano

Ultimo Aggiornamento: 11/03/2014

Rappresentazione della Cintura VerdeLo spazio pubblico è parte fondamentale dell’idea di città, perché è il luogo del confronto, dello scambio, delle relazioni personali, del vivere insieme. Il luogo in cui la comunità si ritrova. Parchi pubblici e verde, oltre a restituire ossigeno alla città, a permettere attività fisica e relax, sono anche ossigeno per la vita di comunità.
La Cintura Verde della città, formata da parchi fluviali (Crostolo, Rodano, Modolena) e da cunei verdi che si inseriscono nella città consolidata, costituisce la principale strategia per l’incremento della qualità ecologica e sociale del territorio periurbano.

Cintura VerdeSi tratta di un progetto di sistema che ha l’obiettivo di mettere in rete e valorizzare un complesso di aree verdi naturalistiche e di ambiti agricoli che fanno da corona alla città. Questo mediante la valorizzazione dell’attività agricola che caratterizza i cunei verdi e la qualificazione e il potenziamento della vocazione naturalistica degli ambiti fluviali: nei parchi fluviali si sta tentando di salvaguardare e rafforzare l'identità paesaggistica del territorio, mentre i cunei verdi sono il luogo in cui si tenta di compiere la connessione armoniosa tra ambito urbano ed Cintura Verdeambito agricolo, attraverso la sperimentazione di progetti di agricivismo (produzioni agricole insieme ad attività per il tempo libero e l'educazione ambientale).
Un’azione trasversale rispetto a questi due obiettivi è la promozione della fruizione, mediante connessioni “lente” ciclabili e pedonali, che rendano possibile l’uso dei luoghi a fini ricreativi e per attività culturali e ludiche.

Cintura VerdeLa Cintura Verde non è solo fatta di percorsi e interventi sul territorio, ma il suo valore principale consiste nell'essere un vero e proprio cantiere della socialità: ad animare e gestire i luoghi significativi dei tre parchi fluviali sono infatti le associazioni e i cittadini che scelgono di prendersene cura. Luoghi di grande rilievo come la Reggia di Rivalta e il Mauriziano stanno rinascendo e acquistando un ruolo centrale nella vita della città grazie all'impegno e alla passione delle associazioni che li hanno “adottati”. Una vera e propria rete di associazioni, gruppi di cittadini, volontari sta lavorando in sinergia per salvaguardare e animare la Cintura verde, vissuta come un luogo della socialità e che d'estate si anima di iniziative realizzate grazie alla partecipazione attiva della comunità stessa.