La street art alla Biblioteca di San Pellegrino

Ultimo Aggiornamento: 12/11/2017

Oggi le #StorieDiNatale ci portano alla Biblioteca di San Pellegrino.

“Ci si sveglia alla mattina e si fa una bella colazione: 2 uova, una brioche, un panino con la marmellata e un caffè. Così si hanno le energie per affrontare una giornata di lavoro al freddo”, ci raccontano Daniele e Hang, gli artisti che hanno realizzato il murales “Come se piovesse” sulla biblioteca. “La soddisfazione più grande del nostro lavoro è stata vedere la gente che in quelle giornate passava dalla biblioteca e si fermava a guardare il murales che piano piano cresceva: c'erano quelli stupiti, quelli che guardavano col naso all'insù meravigliati dalla grandezza dell'opera, quelli che non capivano cosa rappresentasse e allora entravano in biblioteca e chiedevano, quelli che si fermavano a commentare con altri, quelli che pensavano fosse un graffito e allora borbottavano “no basta coi soliti graffiti”. Ora che abbiamo finito il lavoro, passiamo davanti alla biblioteca e pensiamo che sì, un messaggio positivo in città l'abbiamo proprio portato. È questo che deve fare l'arte: portare messaggi, far pensare e parlare le persone.”

Questa esperienza è nata grazie a un bando promosso dal Comune di Reggio Emilia nell'ambito delle politiche per la creatività.