Comune di Reggio Emilia

Home Aree tematiche Relazioni Internazionali Tutti i progettiCompete In

Compete In

Ultimo Aggiornamento: 05/15/2017

Compete InIl progetto "COMPETE IN - territori competitivi attraverso l’internazionalizzazione: la competitività delle piccole e medie imprese in regioni globalizzate" co-finanziato dal Programma INTERREG EUROPE, è finalizzato a rafforzare le politiche locali a supporto dell’internazionalizzazione delle Piccole e Medie Imprese attraverso la costruzione di percorsi che coinvolgano i principali attori dell’intero sistema territoriale: non solo quindi le singole imprese, ma anche enti pubblici, università e centri per la ricerca e l’innovazione, associazioni di categoria, camere di commercio, attori culturali e altri ancora.

COMPETE IN si fonda su una nuova modalità di approcciare l’internazionalizzazione, facendo leva sulle relazioni internazionali istituzionali e sul patrimonio di scambi che città e Regioni già posseggono. Nei percorsi di internazionalizzazione è infatti essenziale, per le PMI, poter contare su un attore istituzionale che le supporti e, grazie al proprio patrimonio di relazioni e di conoscenza del territorio locale e del Paese di destinazione, ne faciliti le attività e l’ingresso. L’internazionalizzazione può in questo senso essere concepita come un modo per valorizzare i territori, attrarre investimenti e creare partenariati internazionali.
In questa prospettiva, l’ente pubblico svolge una duplice funzione. Da un lato funge da facilitatore di relazioni e partenariati internazionali per la promozione all’estero del sistema territoriale locale e delle sue competenze distintive col fine di attrarre investimenti. Dall’altro svolge il ruolo di governance tra tutti gli attori locali coinvolti nei processi di internazionalizzazione e di costruzione delle competenze del territorio e del suo brand.

Attività previste
Dopo il seminario di apertura, durante la prima fase della durata di 3 anni, al termine di una ricerca a livello internazionale i partner identificheranno almeno tre buone pratiche a livello territoriale da condividere. Successivamente i partner selezioneranno quelle di maggiore interesse e potenzialmente trasferibili all’interno dei propri territori e tali pratiche verranno approfondite attraverso visite studio e workshop dedicati al trasferimento nel contesto locale. In parallelo, ogni partner creerà nel proprio territorio un Gruppo di Stakeholder Locali, con cui condividere i risultati di tutte le attività svolte a livello transnazionale e dai quali ottenere supporto nel percorso di trasferimento attraverso lo sviluppo di un Piano di Azione Locale. Anche per questa attività, il progetto darà l’opportunità ai partner e attori coinvolti di fare esperienze di formazione a livello locale e tramite un Seminario di Scambio, che permetteranno loro di affinare e migliorare ulteriormente i contenuti dei loro piani di azione.
La seconda fase, della durata di 2 anni, sarà invece dedicata al monitoraggio dell’implementazione delle azioni previste dal piano.
Il progetto prevede inoltre lo sviluppo di uno strumento innovativo, a supporto del processo decisionale, che possa mostrare la dimensione internazionale dei territori, utile quindi a favorire lo scambio di esperienze sia a livello transnazionale tra i partner, sia a livello territoriale tra i vari attori coinvolti.

Obiettivi
Obiettivo generale: migliorare le politiche regionali in materia di internazionalizzazione dei territori tramite un approccio innovativo, per sostenere l'impegno dell'UE nella crescita della competitività delle PMI sui mercati internazionali, intervenendo sia a livello di programmazione politica (promuovendo l'integrazione delle politiche strategiche tra due livelli di pianificazione regionale / locale, attraverso piani d'azione locale), sia a livello di strumenti e pratiche (attraverso l’attuazione di nuovi processi e metodologie di lavoro tra gli attori locali). COMPETE IN si concentra su un approccio sistemico che mira a internazionalizzare l'intero sistema territoriale, inteso come l'insieme di competenze e abilità, che si esprime attraverso tutti i suoi attori interessati, a beneficio del settore economico nel suo complesso.

Nello specifico, a livello locale sono state individuate 2 tipologie di obiettivi:

1 - Obiettivi di policy / Governance

  • armonizzazione tra le politiche di pianificazione, interventi integrati, condivisone di strumenti, misure e bandi sul tema, per aiutare le politiche sull’internazionalizzazione ad essere efficaci a livello locale
  • migliorare la governance fra organizzazioni del territorio per evitare duplicazioni causate dalla coesistenza di diversi stakeholder a diversi livelli/approcci, e valorizzare competenze ed esperienze e lavorare per obiettivi e strumenti comuni
2 - Obiettivi di contenuto
  • Creazione di una identità locale competitiva (branding) per supportare il territorio, le PMI e gli attori economici nell'identificazione e penetrazione di nuovi mercati
  • Apertura e condivisione delle relazioni istituzionali esistenti (e del network degli stakeholder), come motore dell'attrattività di Reggio Emilia e della penetrazione delle nostre imprese in mercati esteri
  • Cooperazione a favore della competitività (value chain): la visione e il lavoro comune possono generare creazione di valore, progettazione di filiera, capacità di rispondere ai bisogni e ai trend del mercato
Outputs
  • 1 Seminario Interregionale di apertura, per offrire una base di conoscenza comune rispetto agli approcci dell’internazionalizzazione
  • Identificazione di almeno 3 Buone Pratiche a livello territoriale e di una serie di pratiche a livello internazionale (extra UE)
  • 3 Visite Studio realizzate da ogni Partner, finalizzate ad approfondire le pratiche di maggiore interesse da adottare a livello locale (21 Visite Studio in totale)
  • 2 Workshop di trasferimento, ospitati da ogni partner, finalizzati ad analizzare ulteriormente le pratiche che si vorrebbero effettivamente trasferire nel proprio territorio (14 Workshop in totale)
  • 1 Formazione locale in ogni città dei partner, svolte con il supporto di esperti in materia di internazionalizzazione, utili ad aiutare nella ricerca delle migliori strategie per adattare le buone partiche al contesto locale e per affrontare eventuali vincoli / ostacoli che dovessero sorgere
  • 1 Piattaforma Online di Scambio, sviluppata da Reggio Emilia e utilizzata da tutti i partner, a supporto del processo decisionale, che possa favorire lo scambio di informazioni e di esperienze a livello interregionale e locale, facilitando anche sinergie e strategie comuni
  • 1 Seminario di Scambio Interregionale – alla fine della Fase 1 - rivolto ai decisori politici, per condividere le strategie individuate e per il miglioramento delle politiche a livello locale, tramite l'opportunità di discuterne con esperti internazionali.
  • 1 Piano di Azione Locale, sviluppato da ogni partner in collaborazione con il proprio Gruppo di Stakeholder Locali, utile a migliorare gli strumenti politici di ognuno (7 Piani di Azione in totale)
  • 1 Conferenza Regionale organizzata da ogni partner per presentare e promuovere il Piano di Azione Locale
Risultati
  • 1 Gruppo di Stakeholder Locali, che includa gli stakeholder rilevanti per l’internazionalizzazione del Sistema territoriale/regionale
  • 21 Buone Pratiche identificate e scambiate grazie a visite studio e workshop di trasferimento
  • 7 diversi strumenti politici influenzati e migliorati
  • 1 Buona Pratica adottata da ogni Partner, adattata e inclusa nel Piano di Azione Locale
  • 7 Piani di Azione Locale adottati, con definizione di nuove priorità o progetti da attuare nella seconda fase e permettendo così il miglioramento della politica
Membri gruppo di stakeholder locali
  • Comune di Reggio Emilia
  • Regione Emilia-Romagna
  • Camera di Commercio
  • Unindustria
  • Legacoop Emilia Ovest
  • CNA
  • CRPA
  • Reggio Children
  • Università di Modena e Reggio Emilia
  • Fondazione E35 per la progettazione internazionale
  • STU Reggiane SPA
Il progetto
Durata: 5 anni (01/04/2016 – 31/03/2021)
Budget: 1.42 milioni di euro

Partner coinvolti
  • Comune di Reggio Emilia (IT) – Capofila
  • ERVET – Emilia-Romagna Valorizzazione Economica Territorio SpA (IT)
  • Comune di Gävle (SE)
  • Distretto metropolitano di Wakefield (UK)
  • Agenzia per l’imprenditoria e lo sviluppo dell'Alta Silesia (PL)
  • Regione Wielkopolska (PL)
  • IVACE - Istituto per le imprese e la competitività di Valencia (ES)