Missione in Sudafrica: progetti di cooperazione su sport e automotive

Ultimo Aggiornamento: 11/22/2017

La recente missione in Africa Australe organizzata dal Comune di Reggio è stata l'occasione per rafforzare gli scambi di Reggio con il Mozambico e il Sudafrica in diversi settori strategici per lo sviluppo di entrambe le realtà e dare il via a nuovi progetti. In Sudafrica in particolare sono state avviate nuove iniziative comuni in ambito sportivo e dell'automotive, mentre in Mozambico Reggio Emilia è stata protagonista di una conferenza sul tema dell'educazione all'infanzia promossa da Unicef insieme alla Fondazione E35 e la Fondazione Reggio Children-Centro Loris Malaguzzi. 

Nutrita e multi-settore la delegazione partita dalla nostra città, con rappresentanti delle istituzioni, dello sport, dell'economia, dell'educazione e della progettazione. Insieme al gruppo reggiano anche numerosi invitati dalla Regione Emilia-Romagna a rappresentare il mondo  dell'Università, della ricerca, della gestione delle risorse idriche e del sistema agro-alimentare.

Ospite del summit economico Italia-Sudafrica, promosso da The Ambrosetti House,  l'assessore alla Città internazionale Serena Foracchia ha presentato il progetto Stronger che vedrà protagonista il sistema economico locale: “Questa missione raccoglie i frutti del lavoro avviato con il Sindaco Luca Vecchi nel 2016 – sottolinea l'assessore Foracchia – da una parte con un importante progetto che lega il nostro sistema automotive con quello sudafricano grazie alla collaborazione con Unindustria, dall'altro con l'avvio di una prima consulenza affidata al sistema Legacoop Emilia Ovest per accompagnare l'insediamento di cooperative di lavoro e cooperative di consumo nelle township del Gauteng”. Una missione che ha visto il Comune di Reggio Emilia a fianco della Regione Emilia-Romagna: “In questo anno abbiamo lavorato congiuntamente alla Regione per sviluppare una strategia congiunta di lavoro con il Sudafrica -aggiunge Foracchia – la presenza dell'Assessore regionale all'Agricoltura Simona Caselli e dei rappresentanti della ricerca, università e del sistema agro-alimentare apre ulteriori scenari di collaborazione anche per il nostro territorio”.

In Sudafrica la missione, che ha coinciso con il centenario di Oliver Tambo (leader del movimento che ha lottato contro l'apartheid e liberato Nelson Mandela dal carcere), all'interno del summit Italia Sudafrica l'assessore Foracchia ha presentato il progetto che si svilupperà nel corso del 2018 con il coinvolgimento delle imprese reggiane del settore automotive e con la collaborazione con Ggda e Aidc: la creazione di un progetto pilota di garage integrato per formare giovani sudafricani che sarà equipaggiato con attrezzature prodotte a Reggio Emilia. Il progetto, sostenuto dalla Regione Emilia-Romagna tramite il progetto Stronger, prevede anche scambi di tirocinanti e attività formative tra Reggio e il Sudafrica. Firmato inoltre un accordo con il Ministero della cooperazione della Repubblica del Sudafrica che vedrà Reggio a fianco del Sudafrica nello sviluppo del Community Work Programme, la più importante azione di creazione di posti di lavoro sviluppata nel paese africano a servizio dell'economia delle township.

Tecnici e preparatori di quattro società sportive reggiane - Ac Reggiana 1919, Rugby Reggio, polisportiva Tricolore e Reggiana nuoto – invitate dalla Provincia del Gauteng per avviare scambi in ambito sportivo, hanno visitato diverse strutture sportive delle township sudafricane per allenare e incontrare i giovani sudafricani.

La delegazione di tecnici ha avuto occasione di assistere alla prima edizione dei “OR Tambo-Giuseppe Soncini social cohesion games” e invitare le squadre vincitrici alla prossima edizione dei Giochi internazionali del Tricolore che si terranno nel luglio 2018 a Reggio.
La missione ha permesso inoltre di proseguire quanto già avviato nell'ottobre 2016 durante la missione del sindaco Luca Vecchi in ambito cooperativo. La Provincia del Gauteng che ha infatti individuato Legacoop Emilia Ovest come soggetto formatore  per due nuovi progetti legati alla creazione di cooperative di consumo e cooperative di lavoro. Ai tre giorni, realizzati insieme alla Fondazione E35, hanno partecipato rappresentanti del sistema cooperativo: Roberto Meglioli, Federica Bordone e Matteo Pellegrini (Legacoop Emilia Ovest), Antonio Caselli (Greslab), Anna Verga (Coop Italia) e Tito Menzani (Quadir).

Alla missione ha poi partecipato anche l'impresa reggiana Becquerel Electric per verificare la possibilità di attivare collaborazioni e progettualità nel settore dell'energia rinnovabile e dell'energia applicata allo sviluppo rurale e al supporto all'agricoltura. Per il settore architettura e design, l'architetto Andrea Zamboni ha presentato il progetto “Domus Africa”, di cui è co-direttore insieme al professor Jean Pierre De La Porte, per creare sinergie tra professionisti reggiani e professionisti dei paesi dell'Africa Australe.
Reggio Children, rappresentato dalla pedagogista Paola Strozzi, ha parteciapto a un importante incontro sulle politiche educative e sui diritti dell'infanzia promosso dalla Provincia del Gauteng e ha visitato alcune scuole dell'infanzia situate in alcune township. Avviato anche un confronto per la realizzazione di un “Atelier della costruttività” che vedrà il coinvolgimento del settore automotive di Reggio Emilia e del Gauteng.

In Mozambico la missione ha preso avvio con la partecipazione a Maputo per l'avvio a un evento di due giorni promosso da Unicef Mozambico, Comune di Reggio Emilia,  Fondazione E35 e Fondazione Reggio Children Centro Loris Malaguzzi sull'approccio educativo reggiano e il ruolo degli enti locali nelle politiche per l'educazione.
La presenza reggiana in Mozambico è stata inoltre occasione per proseguire i lavori in vista del progetto “Particidade” di cui Reggio Emilia è capofila e che prevede nel 2018 una serie di interventi su Pemba e Maputo.
Il progetto, relativo al settore della pianificazione partecipata dei servizi, sarà finanziato dal Ministero Affari esteri – Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo per un valore di circa 1 milione di euro. E' l'unico progetto che l'Agenzia ha finanziato in Mozambico nel bando riservato agli enti locali.