Comune di Reggio Emilia

HomePalabigi, completata la prima fase dei lavori

Palabigi, completata la prima fase dei lavori

Ultimo Aggiornamento: 11/07/2016

Domenica 6 novembre ha riaperto ufficialmente le porte il palazzetto di via Guasco, struttura sportiva del centro storico oggetto in questi mesi di un importante intervento di ristrutturazione e ampliamento. Completata la prima fase dei lavori, che hanno interessato gli interni dell'edificio con l'ammodernamento e riorganizzazione degli spazi e l'efficientamento energetico della struttura, domenica sera il palazzetto dello sport 'Giulio Bigi' ha ospitato la partita del campionato nazionale di basket tornando a essere il campo ufficiale della squadra locale. Ma tornerà a essere anche una palestra, completamente rinnovata, a disposizione di tutta la città, dello sport di base, delle scuole, così come dei grandi eventi. Nel frattempo, proseguono sull'area esterna i lavori di ampliamento che permetteranno un incremento della capienza e il passaggio dagli attuali 3500 posti ai 4600.

Obiettivo dell'intervento, finanziato dal Comune di Reggio e dalla Regione Emilia Romagna con un investimento di 2 milioni di euro e progettato dalla Cooperativa architetti e ingegneri di Reggio Emilia (Caire), è ammodernare una struttura che risale al 1968, implementandone i servizi e contrastando al contempo il fenomeno della delocalizzazione e dispersione delle funzioni al di fuori del centro storico. L'Amministrazione comunale ha infatti deciso, fra le poche in Italia, di intervenire sul proprio Palazzetto dello sport creando le condizioni perché esso sia più capiente, più sicuro, più confortevole e a disposizione degli atleti con abilità diverse. Il tutto a vantaggio delle società professionistiche, dilettantistiche e amatoriali che qui si allenano, ma anche delle scuole che svolgono in quella sede le proprie ore di educazione fisica.

Palabigi: completata la prima fase dei lavori di ristrutturazione e ampliamento del Palazzetto di via Guasco“Ci siamo impegnati a riaprire l'impianto con la stessa funzionalità precedente e con l'interno rinnovato per il 6 novembre – dicono il sindaco di Reggio Luca Vecchi e l'assessore alle Infrastrutture e beni comuni Mirko Tutino - Abbiamo rispettato l'impegno e per questo vogliamo ringraziare tutti coloro che hanno lavorato al progetto e alla sua realizzazione. Ringraziamo le società sportive ospitate nell'impianto per la loro collaborazione. Il Pala Bigi riapre ma i lavori, all'esterno, non finiscono. Fino a primavera andrà avanti il cantiere dell'ampliamento e nell'estate 2017 verrà riqualificata via Guasco. Una prima importante sfida è stata vinta e non ci fermiamo. Il risultato finale sarà un palasport ancor più al servizio di tutta la città: squadre professionistiche, dilettantistiche, amatoriali, giovanili e scuole che qui svolgono le attività di educazione fisica, nonché atleti con abilità diverse. Erano trent'anni che si parlava di un adeguamento del Pala Bigi, noi lo stiamo realizzando”.

La ristrutturazione
La parte di intervento già completata si è concentrata sull'edificio esistente e le componenti edilizie maggiormente usurate dal tempo – come le coperture e i rivestimenti esterni – e sul miglioramento del comfort degli utenti. In particolare, sono state installate nuove sedute con seggiolini dotati di schienale su tutte le gradinate fisse esistenti e nuove (45 centimetri per ogni posto, come previsto dalle norme). I nuovi seggiolini propongono, in un'alternanza di verde, bianco e rosso, i colori della bandiera italiana e, a ulteriore sottolineatura dell'identità locale, la scritta “Reggio Emilia” realizzata attraverso la disposizione di alcuni seggiolini neri.
Sono inoltre stati sostituiti i serramenti vetrati esistenti sui lati sud e nord con nuovi serramenti più performanti dal punto di vista energetico e dotati di un nuovo sistema di oscuramento. Sono stati sostituiti i parapetti metallici interni esistenti con nuovi parapetti trasparenti in vetro per migliorare la visibilità ed è stato installato un nuovo tabellone segnapunti con maxischermo a led.
Sono state inoltre realizzate nuove uscite di sicurezza al piano terra e nuove scale di sicurezza al primo piano, per adeguare il sistema delle vie di fuga alla nuova capienza.
L'intervento rende l'impianto maggiormente adeguato all'uso delle persone con disabilità, siano atleti o spettatori, con due nuovi spogliatoi al piano terra accessibili agli atleti disabili e due nuovi bagni al piano terra per spettatori disabili.

L'ampliamento
I lavori proseguono sull'area esterna dell'edificio per incrementare di 1.100 posti la struttura, portando la capienza complessiva del Palasport a 4.600 posti. L'ampliamento si realizza in particolare attraverso lo sviluppo di due 'ali' laterali, ai fianchi dell'edificio esistente, a cui sono integrate con continuità stilistica, sul lato di via Guasco e su quello opposto di via dei Servi: tali ali conterranno le due nuove tribune. Sono previste anche scale esterne, a loro volta inserite armoniosamente nella nuova volumetria del Palazzetto. La conclusione dell'intervento è prevista per la primavera 2017.
Il progetto prevede anche il rifacimento parziale della pavimentazione dell'area urbana di via Guasco, che si sviluppa attorno al Palazzetto dello sport.

Documenti Correlati