Piano sosta, 350 nuovi posti auto gratuiti

Data di pubblicazione: 07/05/2015

Diminuire la pressione della sosta nei parcheggi più centrali; diminuire la sosta lunga nei controviali di circonvallazione per consentire una maggior rotazione; riequilibrare la pressione della sosta dalla zona sud alla zona nord della città. Sono gli obiettivi del Piano di riordino della sosta nell'area centrale di Reggio Emilia, proposto dall'assessore a Infrastrutture del territorio e Beni comuni Mirko Tutino, e approvato il 5 maggio 2015 dalla Giunta.

Le misure per raggiungere tali obiettivi sono l'introduzione, nella zona nord a ridosso del centro storico, di 350 nuovi posti auto gratuiti nel parcheggio Gasometro, che abbandona definitivamente la rotazione e la sosta lunga a pagamento, e la diminuzione della tariffa nel parcheggio Cappuccini (detto ex Bingo) a porta Santa Croce, da un euro all'ora a 50-70 centesimi all'ora. Restano gratuiti i parcheggi scambiatori.

Allo stesso tempo, vengono leggermente aumentate le tariffe per la sosta nei controviali di circonvallazione, in via dei Servi (area sosta dietro la Ghiara), in piazza San Zenone, a porta Castello (parte interna) e nel parcheggio di piazza Grasselli (ex Caam). Viene inoltre rimodulata la tariffazione della sosta a rotazione nel parcheggio Zucchi, rendendola più omogenea, e quindi più appetibile, alle tariffazioni delle altre zone centrali. Viene estesa anche l'area soggetta a regolamentazione della sosta al fine di migliorare la vivibilità e la sicurezza delle vie comprese tra via Lungocrostolo, Pariati e viale Umberto primo, e nell'area compresa tra via Che Guevara, via Martiri di Cervarolo, via Benedetto Croce, via Maiella, via Gran Sasso. Il Piano prevede inoltre un nuovo sistema di regolamentazione degli accessi ai parcheggi del Santa Maria Nuova e della stazione Mediopadana attraverso un sistema a barriere, con una rimodulazione della tariffa giornaliera.

Con il Piano di riordino viene appunto stralciata la scelta, ipotizzata negli scorsi anni, di inserire i parcheggi di via Cecati, della Polveriera e gli altri scambiatori nella zona con sosta a pagamento. Con le risorse della sosta si continueranno a finanziare gli scuolabus, i minibu gratuiti dai parcheggi scambiatori e nuove politiche per valorizzare il centro storico. Il provvedimento non contiene inoltre proposte di estensione della zona a traffico limitato. Nelle prossime settimane il Comune incontrerà Reggio-Parcheggi per arrivare ad una riduzione delle tariffe al parcheggio Zucchi.

Ecco i contenuti tecnici del provvedimento.

Parcheggi e zone a sosta regolamentata
A partire dall'11 maggio vengono introdotte alcune novità alle tariffe orarie dei parcheggi. Diminuisce la tariffa nelle fasce urbane a ridosso del centro storico (zona C) e nei pressi della stazione ferroviaria (zona B2): parcheggiare in queste zone avrà un costo orario invariato di 50 centesimi. Diminuisce invece la tariffa dei parcheggio Cappuccini (ex Bingo), equiparata a quella dei controviali: per la prima ora si pagheranno 50 centesimi, per le successive 70 centesimi. Vengono inoltre resi gratuiti i 350 posti auto situati all'interno del parcheggio ex Gasometro, oggi a pagamento. Resta invece invariato il costo orario di un euro nelle aree centrali.
Per risolvere l'eccessiva domanda di posti auto, a partire dal primo gennaio 2016 sarà inoltre estesa la regolamentazione della sosta nelle vie comprese tra via Lungocrostolo, Pariati e viale Umberto primo, e nell'area compresa tra via Che Guevara, via Martiri di Cervarolo, via Benedetto Croce, via Maiella e via Gran Sasso. L'estensione della sosta a pagamento riguarda solo le vie a maggior pressione di sosta non legata alla residenza. Nei parcheggi a rotazione ci sarà, infine, un leggero aumento da un euro a 1,20 per la prima ora, che salirà a 1,50 euro per le successive. Sui controviali, invece, la tariffa oraria aumenterà leggermente dalla seconda ora in poi, da 50 centesimi a 70.

Parcheggio stazione AV Mediopadana
Il Piano di riordino prevede per questa zona alcune significative novità al fine di rispondere al meglio all'incremento di domanda di parcheggi e garantire maggiore sicurezza alle auto in sosta, soprattutto nelle ore notturne. In questo caso è prevista una regolazione della sosta attraverso un sistema a barriere, con abbonamenti giornalieri tra i 4 e i 5 euro e franchigia di un'ora (gratuita) per coloro che accompagnano i viaggiatori. Sono inoltre previsti abbonamenti mensili e annuali, con un costo pari rispettivamente a 10 giornate e 10 mensilità. Viene stabilita infine l'introduzione di un sistema di sorveglianza che garantisca la sicurezza dei mezzi in sosta, e l'attivazione di un servizio navetta di collegamento con i parcheggi gratuiti. Si prevede che la messa a pagamento del parcheggio e l'attivazione della navetta verso le aree di sosta gratuite si attivino dal primo gennaio 2016.

Area Arcispedale Santa Maria Nuova
Verranno introdotte, dal prossimo autunno, alcune modifiche sostanziali per quanto riguarda l'area dell'Arcispedale, al fine di limitare il commercio abusivo dei biglietti dei parcometri e i conseguenti problemi di ordine pubblico segnalati da diversi cittadini. La prima novità riguarda la sostituzione del metodo di pagamento: al posto dei parcometri, infatti, nel piazzale sarà installato un sistema a barriere. Contestualmente è prevista una rimodulazione del tariffa oraria, che avrà un costo fisso orario di un euro, con un'ora di franchigia. Sono previste una tariffa giornaliera massima di 4/5 euro e una mensile di 40/50 euro. Il piano di riordino stabilisce, inoltre, la revisione della circolazione interna del parcheggio dell'ospedale, che prevede l'adeguamento della sosta per la nuova farmacia e l'aumento delle limitazioni sull'attraversamento di viale Risorgimento. Il nuovo piano sosta comporterà in questa zona la diminuzione di circa 60 posti auto, bilanciata dall'istituzione di un servizio navetta che colleghi l'Arcispedale con i parcheggi scambiatori gratuiti.

Agevolazioni per veicoli ibridi e auto elettriche
Dal 1 gennaio 2016 per i veicoli ibridi, ovvero a trazione non esclusivamente elettrica, è eliminato il diritto alla gratuità del titolo di sosta e accesso alla Zona a traffico limitato. Tali veicoli, tuttavia, godranno di uno sconto sui titoli di accesso e sosta in Ztl pari al 50% della parte “tariffa”. Il diritto all’accesso e sosta gratuiti nella Ztl saranno riservati esclusivamente ai veicoli a sola trazione elettrica.

Adeguamento abbonamenti per auto ecologiche
Dal 1 gennaio 2016 gli abbonamenti “Eco_E auto” subiranno un leggero aumento da 12 euro al mese a 15 euro al mese, dovuto all'evoluzione tecnologica dei veicoli. Vengono inoltre modificate le caratteristiche richieste per gli abbonamenti “Eco_E” e “Eco_C”, che possono essere rilasciati ad auto di lunghezza inferiore a 4 metri con motori classificati non inferiori all'euro 5; gli attuali abbonamenti andranno a scadenza naturale con le caratteristiche previste in precedenza.

Sindaco e assessore
“L'obiettivo di questi interventi è ridurre la pressione sui parcheggi più centrali del centro storico, dove quasi mai si trova posto. Non si estenderà la zona a traffico limitato e si lavorerà per incentivare l'uso dei parcheggi intorno al centro. E' una scelta di tipo europeo, che ci consente di mantenere gratuiti i parcheggi scambiatori (cambiando rotta rispetto alle ipotesi fatte in passato) ed il servizio di minibu per chi lascia l'auto fuori dal centro, riducendo al minimo le soste oltre le 4 ore nei parcheggi più interni - dichiarano il sindaco Luca Vecchi e l'assessore Mirko Tutino - La delibera è stata approvata unanimemente dalla Giunta dopo un percorso in cui sono stati raccolti pareri e contributi. In futuro si lavorerà anche per avere delle vere zone pedonali che favoriscano la vivibilità del centro".