Giro d'Italia, così cambia la viabilità

Data di pubblicazione: 12/05/2017

Chiuso dall'alba alle 22 viale Isonzo. Dalle 14.30 interrotti anche viale Piave e tutta la via Emilia tra il centro storico della città e Rubiera.

Venerdì tutti i mercati cittadini sono sospesi

 

In occasione del passaggio in città del Giro d'Italia - che farà tappa a Reggio con arrivo in volata in viale Piave-viale Isonzo giovedì 18 maggio e partenza il giorno dopo, venerdì 19 maggio, da piazza Prampolini-Vittoria - la mobilità cittadina subirà importanti modifiche nella giornata di giovedì 18 maggio e in misura minore il giorno successivo, quando i ciclisti si muoveranno alla volta di Tortona.

I ciclisti, preceduti dalla carovana di tecnici, stampa e sponsor, arriveranno a Reggio provenendo da Forlì (dodicesima tappa del Giro) percorrendo la via Emilia da Rubiera e arrivando in volata su viale Piave-viale Isonzo intorno alle ore 17. L'area dell'arrivo sarà collocata tra viale Regina Elena e via Trento Trieste. Lungo viale Isonzo saranno quindi allestiti il portale di arrivo, con tribuna ospiti, truck e area hospitality, podio premiazioni, area stampa, studio tv, maxischermo.

Il giorno successivo, venerdì 19 maggio, il torpedone coi campioni del ciclismo transiterà per le vie della città e per le piazze del centro storico, in una vera e propria festa. La carovana sarà composta da sponsor, vetture stampa e radio tv, staffetta dei motociclisti, vetture della direzione, ammiraglie delle squadre e corridori. Il gruppo partirà lentamente alle 13.20 da piazza Prampolini percorrendo poi via Farini, corso Garibaldi, via Emilia Santo Stefano, viale Timavo, viale Magenta, via Gorizia, via Teggi dove sarà collocato il chilometro zero di avvio della tredicesima tappa (prevista per le ore 13.30 circa).

Le modifiche al traffico sono state illustrate alla stampa dall'assessore comunale a Infrastrutture e mobilità Mirko Tutino e dal comandante della Polizia municipale Stefano Poma. Presenti anche il presidente del Comitato di Tappa Giorgio Cimurri e l'amministratore unico dell'Agenzia della mobilità Michele Vernaci.

Il passaggio del Giro d'Italia per Reggio porta con sé una grande festa sportiva e tante opportunità per la città – ha detto Tutino - Rispetto ai disagi della circolazione stradale abbiamo fatto tutto il possibile per ridurli al minimo, grazie alla piena collaborazione tra le forze di polizia, l'organizzazione del Giro e i volontari” che saranno circa 200 nella giornata dell'arrivo e oltre 80 il venerdì a presidio del percorso e delle intersezioni stradali.

A coloro che abitano o si muovono nell'area urbana si consiglia, se possibile, di evitare di prendere l'auto e di spostarsi in bicicletta, a piedi o utilizzando il trasporto urbano che, seppur con alcune deviazioni, sarà attivo. È un consiglio valido tutto l'anno, ma a maggior ragione in occasione del Giro d'Italia” ha aggiunto l'assessore.

 

Giovedì 18 maggio

Per consentire la realizzazione dell'area traguardo su viale Isonzo e permettere lo svolgimento della corsa in totale sicurezza per ciclisti e spettatori, viale Isonzo sarà completamente interrotto al traffico dalle ore 5 alle ore 22 di giovedì 18 maggioIl traffico sarà interamente precluso nel tratto compreso tra via Makallè e piazzale Duca d'Aosta (rotonda di Santo Stefano).

E dalle ore 14.30 della stessa giornata verranno chiusi viale Piave e la via Emilia nell'intero tratto compreso tra piazza Tricolore (rotonda di San Pietro) e Rubiera fino, indicativamente, alle ore 18. Nella fascia oraria 14.30-18 non sarà possibile attraversare né viale Piave, né la via Emilia con alcun mezzo. Saranno istituiti doppi sensi di circolazione su tutte le strade chiuse adiacenti al percorso di gara.

Gli spostamenti nord-sud ed est-ovest saranno garantiti lungo la grande viabilità composta dagli assi di attraversamento e dalle tangenziali. Dalle ore 14.30 l'uscita 1 della tangenziale in direzione Modena sarà tuttavia chiusa al traffico, con uscita obbligatoria all'uscita 2 in direzione Correggio/Rubiera/Campogalliano. Saranno inoltre chiusi gli svincoli di immissione 2 e 3 verso Modena. Tutte le modifiche alla viabilità saranno indicate in loco da apposita segnaletica.

Per raggiungere l'ospedale Santa Maria Nuova e la camera mortuaria si consiglia: per chi proviene da Modena, la direttrice Sassuolo, Scandiano, via Croce; per i residenti del quartiere Gardenia, villaggio Crostolo, via Hiroshima, via Chopin e via Inghilterra; per chi proviene dalla zona nord della provincia, via Gramsci, via Adua, via Del Partigiano, via Croce; per chi arriva dalla Val d'Enza, è consigliata la statale 63 ingresso in città da Rivalta. Gli ambulatori di via Monte San Michele sono invece raggiungibili da via Matteotti, piazzale Tricolore.

Dalle ore 1 di giovedì 18 sarà chiuso il parcheggio del Foro Boario fino alle ore 22; il parcheggio Zucchi, dove sarà allestito uno dei villaggi gara, chiuderà invece dalle ore 19 di mercoledì 17 maggio fino alle ore 16 di venerdì 19. Tutta l'area di sosta del controviale di viale Timavo compresa tra via Emilia Santo Stefano e via del Portone e gli stalli di via Guasco e di via dei Servi saranno preclusi alla sosta dalle ore 1 alle ore 24 del 18.

Sarà inoltre vietata la sosta, con indicazione in loco, sulle strade interessate dal passaggio della corsa, in particolare sul lato nord di via Pasteur, via Emilia Ospizio e viale Piave. Preclusi anche gli stalli auto di via Cagni, Toselli e viale Regina Elena.

I veicoli presenti saranno rimossi.

 

Venerdì 19 maggio 

Le strade interessate alla partenza del Giro per la tredicesima tappa - piazza Prampolini via Farini, corso Garibaldi, via Emilia Santo Stefano, viale Timavo, viale Magenta, via Gorizia – verranno chiuse in concomitanza con il passaggio dei ciclisti che sfileranno lentamente da piazza Prampolini fino a via Teggi. Sono previste quindi chiusure momentanee di circa 15 minuti nella fascia oraria 13-13.30.

Via Teggi, punto di partenza ufficiale della tappa, sarà invece chiusa al traffico a partire dalle ore 11.30 e fino al transito dei ciclisti A chi proviene dalla Val d'Enza si consiglia di raggiungere la città percorrendo strade alternative a via Teggi.

Gli stalli auto presenti lungo il percorso di gara saranno preclusi alla sosta dalle ore 1 di venerdì e fino al passaggio dei ciclisti (ore 13.30 circa).

Dalle ore 19 la circolazione cittadina dovrebbe essersi normalizzata, pertanto i tifosi della Grissinbon potranno raggiungere il Palabigi come di consueto.

 

Villaggi di gara nelle piazze: mercati sospesi

Venerdì 19 maggio tutti i mercati cittadini nelle piazza saranno sospesi. Nelle giornate del Giro d'Italia, le piazze reggiane ospiteranno infatti i Villaggi di gara.

Il villaggio sponsor sarà collocato nelle piazze della Vittoria e Martiri del 7 luglio: all'interno ospiterà uno spazio promozionale della città di Reggio Emilia con distribuzione di materiali, gadget e omaggi di prodotti tipici. Nell'area ex caserma Zucchi sarà invece collocato il Villaggio di arrivo a servizio di tecnici e sportivi. Il villaggio di partenza, arricchito dagli spazi del podio, sarà in piazza Prampolini, luogo di partenza della tappa Reggio Emilia-Tortona in programma venerdì 19 maggio.

Il Palazzetto dello sport di via Guasco a Reggio Emilia ospiterà il Quartiertappa del Giro a servizio della stampa e della direzione di Gara.

 

 

Info - Per informazioni sulla viabilità: tel. 0522.456660

lunedì 15 dalle 10.30 alle 13.15

martedì 16 dalle 8.30 alle 13.15

mercoledì 17 maggio dalle 8.30 alle 19

giovedì 18 maggio dalle 7 alle 19

venerdì 19 maggio dalle 8.30 alle 13.15

Urp Comune Informa: comune.informa@comune.re.it