Terremoto in Centro Italia, aiuti dal Comune di Reggio Emilia

Data di pubblicazione: 18/11/2016

Cinque tra tecnici e amministrativi del Comune di Reggio Emilia e due agenti della Polizia municipale sono in partenza per Caldarola, in provincia di Macerata, uno dei comuni marchigiani colpiti dal sisma che ha devastato il Centro-Italia negli ultimi due mesi, per dare un aiuto concreto nell'adempimento delle pratiche e nelle verifiche sismiche e di agibilità.

Il prossimo 25 novembre partirà un team composto da due funzionari amministrativi del Servizio Segreteria Generale – Anticorruzione e dell'ufficio Bilancio, un funzionario tecnico del Servizio Reti e infrastrutture, una collaboratrice tecnico operativa del Centralino e un funzionario dei Servizi sociali.
A inizio dicembre partiranno invece, come richiesto dalla Regione Emilia-Romagna, due agenti della Polizia municipale – un agente scelto e un assistente scelto - che dal 2 al 9 affiancheranno altre due pattuglie provenienti da Riccione e Faenza.
In base alle richieste dell'Anci Emilia-Romagna, il personale reggiano affiancherà i funzionari marchigiani nello svolgimento di sopralluoghi, verifiche statiche e procedure amministrative, per ripristinare quanto prima la macchina burocratica nel comune di Caldarola. Il funzionario dei Servizi sociali – educatore – affiancherà in particolare gli altri operatori nelle attività ricreative e  di aggregazione rivolte ai circa 250 giovani studenti presenti in loco.

“Il nostro impegno per le zone colpite dal devastante sisma del Centro Italia non si esaurirà nel 2016. Anche nel 2017 continueremo a organizzare iniziative e a promuovere raccolte di fondi, come d'altronde abbiamo fatto si qui, basti pensare alla giornata di inaugurazione di Piazza della Vittoria recentemente  - afferma il sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi – I contatti del nostro Comune col Comune di Montegallo sono costanti. All'impegno in quel territorio ora i dipendenti dell'Amministrazione comunale aggiungeranno anche il lavoro a Caldarola, nel maceratese. Sono certo che nei prossimi mesi la solidarietà dei reggiani troverà le forme e i modi per continuare a essere vicini agli sfollati e a chi ha perso tutto, nell'ondata di terremoti che ha spazzato l'Italia fra la fine dell'estate e l'inizio dell'autunno”

A sostegno delle zone colpite dal terremoto, si ricorda che è attivo il conto corrente aperto dal Comune di Reggio Emilia per raccogliere fondi da destinare ai territori piegati dagli eventi sismici di queste ultime settimane. I versamenti — di qualunque entità — possono essere fatti sul conto corrente  IBAN: IT 95 J 02008 12834 000104429458, indicando come causale COMUNE DI REGGIO EMILIA - PRO TERREMOTO CENTRO ITALIA. In seguito alla convenzione con UniCredit spa, che gestisce il servizio di tesoreria del Comune di Reggio, il versamento potrà essere effettuato in una qualsiasi agenzia UniCredit, senza applicazione di alcuna commissione e tutto l’importo verrà devoluto per la causa di solidarietà.