2 aprile:Giornata della consapevolezza sull'Autismo

Data di pubblicazione: 29/03/2017
Giornata Mondiale della consapevolezza sull'Autismo

Il 2 aprile 2017 in tutto il mondo si svolge la nona Giornata mondiale della consapevolezza sull'autismo, istituita dall'Onu nel 2007. Per l'occasione sarà lanciata la campagna “Light it up blue”, ideata dall'organizzazione Autism Speaks, che prevede di illuminare di blu i principali edifici di tutte le città del mondo, come testimonianza della sensibilità nei confronti delle problematiche legate ai disturbi autistici.
Anche Reggio Emilia aderisce a questa iniziativa: domenica 2 aprile, infatti, la fontana del Teatro Valli in piazza Martiri del 7 luglio e la rotatoria di piazzale Marconi saranno illuminate di blu, colore simbolo di questa ricorrenza. Nel corso delle scorse edizioni sono stati illuminati di blu, tra gli altri, l’Empire State Building di New York, il Cristo Redentore di Rio de Janeiro, la grande piramide di Giza in Egitto e l’Arco di Costantino a Roma.
Inoltre al Palasport di via Guasco, alle 21.00, si tiene lo spettacolo di beneficenza di Giuseppe Giacobazzi, il cui ricavato sarà interamente devoluto alla associazione AUT AUT di Reggio Emilia.

Lo scopo della Giornata mondiale della consapevolezza sull'autismo è contribuire a migliorare la qualità della vita delle persone affette da autismo, in modo che possano condurre un'esistenza soddisfacente. L’autismo è una particolare forma di disabilità diversa da tutte le altre, le conoscenze che riguardano questa patologia sono ancora carenti e l’impegno delle istituzioni è insufficiente, nonostante il fenomeno sia più comune di quanto si pensi. La patologia è in crescita e colpisce un bambino su cinquanta. Secondo una ricerca condotta dal Censis l’Italia è tra i paesi europei che destinano meno risorse alla protezione sociale delle persone con disabilità. La carenza di preparazione riguarda spesso le scuole ed il terzo settore, troppe volte incapaci di prendersi carico delle persone autistiche, impedendo loro di avere pari opportunità educative e di sviluppo professionale.