RETE CIVICA DEL COMUNE DI REGGIO EMILIA
Torna alla Home
Mappa del sito Cerca in Navig@RE 

Home

Achtung banditi -

Regia:Carlo Lizzani
Vietato:No
Video:Cd Videosuono
DVD:
Genere:Guerra
Tipologia:Il lavoro, La memoria del XX secolo
Eta' consigliata:Scuole medie inferiori; Scuole medie superiori
Soggetto:Giuseppe Dagnino, Gaetano De Negri, Carlo Lizzani, Massimo Mida Puccini, Ugo Pirro, Enrico Ribulsi, Mario Socrate, Rodolfo Sonego, basato sul testo di Ugo Pirro
Sceneggiatura:Giuseppe Dagnino, Gaetano De Negri, Carlo Lizzani, Massimo Mida Puccini, Ugo Pirro, Enrico Ribulsi, Mario Socrate, Rodolfo Sonego
Fotografia:Gianni Di Venanzo
Musiche:Mario Zafred
Montaggio:Enzo Alfonsi
Scenografia:Carlo Egidi
Costumi:
Effetti:
Interpreti:Bruno Berellini (Il Biondo), Franco Bologna ("Gatto"), Andrea Checchi (L'ingegnere), Fernando Costa (l'ufficiale Tedesco), Vittorio Duse (Domenico), Gina Lollobrigida (Anna), Lamberto Maggiorani (Marco), Giuseppe Mantero (Pietro il "Commissario" dei Gap), Giuliano Montaldo (Commissario Lorenzo), Giuseppe Taffarel ("Vento")
Produzione:Cspc (Cooperativa Spettatori Produttori Cinematografici)
Distribuzione:Cineteca Nazionale
Origine:Italia
Anno:1951
Durata:

100'

Trama:

Durante l'ultimo periodo della guerra a un gruppo di partigiani, che opera nel retroterra genovese, viene affidata una pericolosa missione: prelevare armi da una fabbrica di Genova. In un punto determinato i partigiani dovrebbero incontrare una staffetta con precise istruzioni; ma la staffetta viene soppressa dai tedeschi e i partigiani ne trovano sulla strada il corpo esanime. Malgrado questo, vogliono tentare l'impresa: nella villetta d'un diplomatico, dove gli uomini si sono installati, due dei capi riescono a procurarsi degli abiti migliori. Rivestitisi, penetrano in città e attraverso varie peripezie riescono a prender contatto coi capi della resistenza. Avute le informazioni necessarie, raggiungono, alla periferia della città, una piccola fabbrica, dove si trovano nascoste le armi. Mentre stanno prendendo gli accordi per il prelevamento, la fabbrica è invasa da truppe tedesche, venute a smontare le macchine per spedirle in Germania. Gli operai iniziano l'ostruzionismo, e intanto i tedeschi presidiano la fabbrica. Durante la notte, i partigiani tentano d'impadronirsi delle armi, ma vengono attaccati dai tedeschi. Quando i partigiani e gli operai stanno per essere sopraffatti, giungono alcuni reparti di alpini, che costringono i tedeschi a ritirarsi.

Critica 1:Realizzato in formula cooperativa, il primo film di Lizzani è apprezzabile per le intenzioni più che per i risultati. Un po' troppo didattico, ha qualche momento efficace. Lollo spaesata. Giuliano Montaldo appare nel ruolo del commissario Lorenzo.
Autore critica:
Fonte criticaIl Morandini - Dizionario dei film, Zanichelli
Data critica:



Critica 2:
Autore critica:
Fonte critica:
Data critica:



Critica 3:
Autore critica:
Fonte critica:
Data critica:



Libro da cui e' stato tratto il film
Titolo libro:
Autore libro:

A cura di: Redazione Internet
Valid HTML 4.01! Valid CSS! Level A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 data ultima modifica: 11/08/2004
Il simbolo Sito esterno al web comunale indica che il link è esterno al web comunale